La comunità di Fiorano al Serio ritrova la sua sala consiliare. Nello scorso mese di dicembre, infatti, si è svolta la prima seduta del consiglio comunale nella nuova sala consiliare, la cosiddetta “Sala dello stemma”, opportunamente restaurata e sistemata. Si tratta di un’ex-aula didattica della scuola elementare che, in passato, quando nell’edificio era sistemato il Municipio, era adibita a sala consiliare. Ma che, nell’ambito dei lavori di ampliamento e messa in sicurezza della struttura scolastica, è stata ristrutturata e riqualificata, tornando ad essere la sala consiliare del Comune di Fiorano al Serio, anche arredata.
In verità, la sala in questione era già stata usata nei mesi scorsi per le sedute del consiglio comunale, ma quella di dicembre è stata la prima seduta consiliare svoltasi ufficialmente nella sala a lavori ultimati.
L’opera di restauro ha visto impegnata Mariella Pilatti, di Fiorano al Serio, che, a detta di tutti, ha fatto un lavoro fantastico. Del resto, non poteva essere diversamente: la sala consiliare ha un ruolo fondamentale nella vita civica; è luogo di rappresentanza della comunità, il luogo della democrazie e della massima espressione popolare.
Ebbene, ora, dopo un adeguato restauro, in una rinnovata eleganza, la “Sala dello stemma” ha messo in archivio il suo essere aula didattica ed è tornata ad accogliere in maniera ufficiale i rappresentanti della realtà comunale.