Alcuni suggerimenti della Croce Verde Colzate, per l’utilizzo di una app per cellulari utile e innovativa
Cos’è WHERE ARE U?
Where ARE U è un’app per l’emergenza di AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza), NUE 112 (numero unico per le emergenze) e Regione Lombardia. Questa applicazione è disponibile per smartphone iOS, Android e Windows Phone, scaricabile dai principali store e dal sito sito dedicato where.areu.lombardia.it
Questa applicazione, permette di effettuare una chiamata di emergenza con il contestuale invio della posizione esatta del chiamante, in questo modo chiunque cittadino che, in bisogno di necessità, chiama il 112 (il numero unico di emergenza europeo a cui richiedere l’intervento di Carabinieri o Polizia o Vigili del Fuoco o del Soccorso Sanitario) potrà più semplicemente dialogare con la centrale dell’emergenza, la app permette una localizzazione puntuale anche nei casi in cui il chiamante non sa o non è in grado di fornire dati precisi sulla sua posizione.
Come funziona l’app?
L’app rileva la posizione tramite GPS e/o rete dati e la mostra sul telefono; al momento della chiamata la posizione viene trasmessa tramite rete dati o tramite SMS se la rete dati non è disponibile. Il doppio canale di trasmissione assicura sempre l’invio della posizione ogniqualvolta sia possibile effettuare una telefonata. Molto utile ad esempio per localizzare una persona da soccorrere in un territorio montano, aperto o impervio.
E se non posso parlare?
Incredibile, la comodità di questa applicazione, l’app consente infatti di effettuare volontariamente una chiamata muta; con appositi pulsanti è possibile segnalare il tipo di soccorso richiesto, in più occasioni si è rilevata molto valida per un aiuto concreto a donne e bambini sotto minaccia, magari tra le mura domestiche.
Posso usare l’applicazione per chiamate di emergenza se sono fuori dalla Lombardia?
L’applicazione di regione Lombardia, funziona pienamente anche in Provincia di Roma, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trento e Bolzano, Catania, Caltagirone, Enna, Messina, Siracusa e Ragusa in tutto il restante territorio italiano la “App” vi consente comunque di ottenere almeno le coordinate esatte del punto in cui vi trovate per poi darle ai soccorritori.