E’ sempre forte e profonda la devozione della comunità vall’altese verso la “Beata Vergine Maria del Monte Altino”. E, come capita ormai da 522 anni, la comunità locale, ma anche quella di Albino e della stessa Val Seriana, fa festa alla “sua” Madonna. Infatti, anche quest’anno sono in programma le celebrazioni per l’anniversario dell’Apparizione della Vergine, avvenuta il 23 luglio 1496: un appuntamento importante per la comunità locale e seriana, profondamente devota alla cosiddetta “Madonna di Altino”. Una festa, scandita da momenti di preghiera e di riflessione comunitaria, che richiama sempre numerosi fedeli, non fosse altro che per la frescura che si ritrova “sul monte”, fra i boschi, sotto le fronde, soprattutto in queste calde serate d’estate.
Già nei giorni scorsi, esattamente da sabato 14 luglio, ha preso avvio la tradizionale novena di preparazione: un cammino di preghiera, dal titolo “Cammino e affidamento a Maria”, che proseguirà fino a sabato 21 luglio.
Proprio sabato 21 luglio, alle 20.45, presso il santuario di Altino, si terrà un’elevazione musicale e una meditazione con don Andrea Mardegan, 63anni, di Milano, autore del libro “Maria. Il mio cuore svelato”. La Madonna, nel libro, parla in prima persona, facendo così sentire i lettori destinatari privilegiati dei suoi pensieri e compagni di viaggio nella sua “peregrinazione della fede”. Dialogando con Susanna Borsani, l’autore presenterà il libro, utilizzando brani selezionati, mentre verranno proiettati i quadri d’autore inseriti nella pubblicazione. A corredo, un’elevazione musicale, a cura del maestro Pietro Cortesi, con la partecipazione di Federica Facchinetti (soprano), Elena Vincifori (violino), Giovanni Colleoni (violoncello), Nicola Carrara (contrabbasso).
E ora entriamo nel vivo della festa. Domenica 22 luglio, Vigilia dell’Apparizione: alle 20, S.Rosario meditato; alle 20.30, S.Messa “esterna”, presieduta da mons. Lorenzo Piretto, arcivescovo metropolita di Smirne (Turchia) e della Casa di Efeso. Al termine, processione attorno al santuario con la statua della Madonna, accompagnata dai confratelli di Vall’Alta e di altri paesi. Lunedì 23 luglio, ecco la “Solennità dell’Apparizione”, con S.Messe alle 7, alle 8 e alle 9: quest’ultima animata dai pellegrini di Cene. La S.Messa solenne delle 10.30, invece, vedrà ancora sull’altare mons. Lorenzo Piretto, arcivescovo metropolita di Smirne (Turchia) e della Casa di Efeso. Cantano le Corali S.Cecilia di Albino e Beata Pierina Morosini di Fiobbio, e la Schola Cantorum di Vall’Alta. La Messa pomeridiana delle 16, invece, sarà presieduta da mons. Carlo Mazza, vescovo emerito di Fidenza, nel suo 50° anniversario di ordinazione sacerdotale. Altre Messe alle 17.30 e alle 20.
Da segnalare che domenica 22 e lunedì 23 luglio è in funzione un bus-navetta gratuito per il santuario di Altino, in partenza dalla piazzetta di Vall’Alta, con corsa di ritorno. E’ consigliato questo mezzo per snellire il traffico lungo la strada carrozzabile.
Sempre protagonista a Vall’Alta mons. Lorenzo Piretto, che martedì 24 luglio, alle 20.30, presso il santuario di Altino, terrà una conferenza su “La chiesa in Turchia, oggi”.
Quale appendice della festa della Madonna di Altino, domenica 29 luglio, si terrà la tradizionale “Festa del Ringraziamento”. La Messa delle 10.30 sarà presieduta da mons. Carlo Mazza, vescovo emerito di Fidenza, nel suo 50° anniversario di ordinazione sacerdotale. Altre Messe alle 16 e alle 17.30.

Ti.Pi.