L’associazione Castanicoltori del Misma si presenta

È in pieno svolgimento la manifestazione “Castanea 2014” organizzata dall’associazione dei Castanicoltori del Misma e presentata sul numero scorso di Paese Mio. Riteniamo ora doveroso presentare l’associazione e fornire ai lettori alcune informazioni su di essa.

 

È nata a Febbraio 2012 con sede a Pradalunga ma come dice il nome, si rivolge a tutta l’area castanicola del monte Misma e, più in generale, a tutti coloro che sono appassionati del castagno e dei suoi frutti nel territorio della media Valle Seriana.

Pur essendo un’associazione appena nata è riuscita con l’impegno e la passione di un gruppo di associati e collaboratori ad organizzare “Castanea 2013” e “Castanea 2014”, manifestazioni che per tutto il mese di Ottobre riescono a coinvolgere con castagnate, feste, incontri e cene un intero paese attorno al mondo delle castagne.

Gli obiettivi dell’associazione non sono solo legate a “organizzare feste” e “offrire caldarroste”, comunque considerate interessanti attività di contorno, ma che si fonda su principi molto più legati alla castanicoltura come:

– recuperare le vecchie selve castanili abbandonate o in via di abbandono

– promuovere la coltura del castagno in tutte le sue forme

– favorire la valorizzazione turistica e paesaggistica delle aree coltivate a castagno

– recuperare ed incentivare l’arte culinaria legata alle castagne

– formare nuovi impianti

Pensiamo a come i paesi della media Valle Seriana, la cui popolazione rurale ha tratto sostentamento per intere generazioni, e che faceva della vendita delle castagne un proprio punto di forza, sia ora costretta ad acquistare le castagne dal fruttivendolo a costi elevati e con origine di provenienza quali Spagna, Francia, Portogallo, Cile, Cuneo, Avellino, ecc…

Ci stiamo lasciando alle spalle il “cinipide” ma ancora numerose avversità minacciano questa coltura: il cancro della corteccia, il mal dell’inchiostro, il balanino, la cidia ma le più dannose restano comunque l’incuria e l’abbandono.

Dobbiamo sempre tener presente che il castagno è una pianta da frutto, magari un po’ anomala, e come tale va curata, coltivata, concimata, potata, studiata e, soprattutto, amata.

Vi informeremo per tempo delle prossime iniziative. Per il momento vi diamo appuntamento a Domenica 26 Ottobre in piazza Mazzini a Pradalunga.

Per chi vuole informazioni più approfondite sulla manifestazione Castanea 2014, sulle iniziative dell’associazione e magari fosse interessato a farvi parte: Castanicoltorimisma@gmail.com, oppure contattare Flavio al 320 2990522.

Non ci resta che dire…Buone caldarroste a tutti

 

Castanicoltori del Misma