E’ inverno, fa freddo, c’è vento, ma che importa. La passione per il trekking non guarda in faccia il maltempo o le bizze di Giove Pluvio. Non sono pochi, infatti, i camminatori che si impegnano nei “cimenti” invernali, facendo escursioni anche “sotto zero”. Fra questi i “trekker” dell’associazione ambientalista “Monte Misma” di Albino, espressione della Polisportiva Albinese, da qualche anno impegnata in Bergamasca nella valorizzazione del patrimonio naturale e nel favorire attività didattico-formative a carattere ambientale nelle scuole dell’obbligo. Dopo due “uscite” a Luzzana e in Val Cavallina, nello scorso autunno, gli eco-volontari albinesi si ritrovano domenica 27 gennaio, al “Crest”, in località “Forcella”, sopra Trate di Gaverina, per una “camminata verde” lungo i sentieri che corrono sui fianchi della Valle Rossa, in sinistra orografica.
La camminata, poi, va al di là delle sue valenze ricreative, per guadagnare spunti di richiamo naturalistico, quale momento didattico-formativo. Le “guide”, infatti, spiegheranno ai partecipanti il significato storico del luogo: il “Crest”, un Cristo di legno, infatti, con annesso altare e piazzalino, negli anni è diventato una tappa obbligata per camminate e passeggiate a cavallo, a tal punto che i cavalieri della Val Cavallina hanno eletto il “Cristo della Forcella” come loro protettore. Da qui, i volontari dell’associazione “Monte Misma” guideranno i partecipanti verso il fondovalle, dove è previsto un percorso fra sentieri, alla scoperta della vegetazione che si trova ancora sui fianchi che scendono dal Monte di Altino. Quindi, prendendo un sentiero in destra orografica, il gruppo salirà i sentieri che portano al Monte Croce, sopra Leffe: si percorrerà circa un chilometro, con l’obiettivo di portarsi sopra la Valle Rossa, per un momento di “bird-watching” sul fondovalle e sul Lago d’Endine.
Durante la “gita verde” i camminatori potranno contribuire anche alla pulizia “estemporanea” dei sentieri. Porteranno con loro sacchetti per la raccolta dei rifiuti, che poi depositeranno nelle apposite piazzole di raccolta. Il rientro è previsto per le 17.