Le fiabe non muoiono mai

Attraverso un percorso di lettura il professor Poloni insegna ai bambini a non perdere il piacere di sognare e di credere nell’inesistente.

 

Alan Poloni, un ex insegnante della scuola S. Anna, in compagnia dei bambini di seconda e terza primaria, sta affrontando un percorso sulle fiabe dei fratelli Grimm. Durante questi incontri egli legge storie scritte da lui o poco conosciute come Rosabianca e Rosarossa e insieme ai bambini compone delle piccole canzoncine.

 

“Ho scelto di fare questo percorso” dice Poloni “perché ho scritto un racconto intitolato I fratelli Grimm salvano il mondo senza saperlo, l’ho letto a mio figlio e, vedendo che a lui è piaciuto molto, ho avuto l’idea di proporlo ai suoi compagni. Durante i quattro incontri abbiamo letto e cantato insieme e mi sono reso conto che questa attività piaceva molto, perché recupera la figura del cantastorie, cioè colui che un tempo tramandava oralmente fiabe e racconti. Quando la preside è venuta a conoscenza di questo percorso, mi ha chiesto di proporlo anche alla primaria della scuola S. Anna”.

Questa attività sta coinvolgendo ed entusiasmando i bambini perché nutre la loro immaginazione con la sostanza di cui sono fatti i sogni.

Berlendis Francesco e Cortinovis Giulia,

terza secondaria di I grado