Non c’è un attimo di tregua. Sono tanti gli studenti che frequentano l’istituto superiore “Lorenzo Lotto” di Trescore, ma sono anche tanti gli studenti che fanno sport, a livello agonistico. In tante discipline, le più svariate. E proprio alcuni di loro hanno ottenuto in quest’ultima fase dell’anno scolastico risultati di alto spessore, a livello regionale, nazionale e anche internazionale. Un motivo in più per esaltare le qualità didattico-formative della scuola, capace di preparare studenti, che riescono anche a conciliare la loro passione per lo sport, in questo caso agonistico.
Un applauso doveroso va a Sara Belotti, della classe 4A IPC, che ad aprile, a Portici (NA), ha vinto due medaglie d’oro e una di bronzo ai campionati italiani invernali assoluti FINP. Sara ha vinto i 100m dorso in 1’29″35 (record italiano assoluto e juniores), i 400m sl categoria juniores (col tempo 6’00″15) e ha ottenuto la medaglia di bronzo nella finale assoluta dei 400m sl delle varie categorie.
Complimenti vivissimi!
Inoltre, ai campionati regionali studenteschi di nuoto, che si sono svolti a Brescia, gli studenti dell’istituto “Lorenzo Lotto” hanno vinto una medaglia d’oro e una d’argento. Merito di Eleonora Pagani della classe 1Q, che è diventata campionessa regionale nei 50 dorso, e ancora di Sara Belotti, della classe 4A, che si è classificata al secondo posto nei 50 sl. Anche in questo caso, “brave”!
Cambia lo sport, ma il risultato non cambia. Presso il Palazzetto dello Sport “PlayHall” di Riccione, Matilda Pulega (classe 4H) ha partecipato ai Campionati Italiani ASC Fijlkam Assoluti con la propria squadra (Forza e Costanza di Brescia), ottenendo tre medaglie: bronzo Juniores-53 kg, bronzo Cadetti-53 kg e Argento nel Kumite a Squadre. Ottimo Matilda!
E ora, per concludere, ecco il podio “internazionale”. Lo ha conquistato Luca Caminada, della classe 2H, che ha partecipato all’Austrian Cup di kickboxing, svoltasi ad Innsbruk. Ebbene, il giovane studente della classe 2H, in questa ambitissima gara, che rappresenta una delle tappe della Coppa del Mondo, si è classificato al primo posto nella specialità di PF-63 Kg, mentre è risultato terzo nella specialità di LC-63 Kg. Applausi a Luca!
Da segnalare che l’Istituto “Lorenzo Lotto” è particolarmente attento allo sport e ai valori che sono sottesi. Ben lo sanno i docenti di scienze motorie. Ebbene, ad aprile, presso la palestra dell’istituto, una decina di classi, in rappresentanza della scuola, hanno partecipato ad un incontro dimostrativo–promozionale, promosso dalla Polisportiva di Bagnatica, riguardante il “baskin”, una nuova attività sportiva che si ispira al basket, ma ha caratteristiche particolari ed innovative, perché pensato per permettere a giovani normodotati e giovani disabili di giocare nella stessa squadra (composta sia da ragazzi che da ragazze). In effetti, il baskin permette la partecipazione attiva di giocatori con qualsiasi tipo di disabilità (fisica e/o mentale) che consenta il tiro in un canestro (ci sono canestri regolamentari e canestrini speciali a metà campo). Si mette così in discussione la rigida struttura degli sport ufficiali; e questa proposta, effettuata all’interno della scuola, è diventata un laboratorio di società, dove gli obiettivi sono la valorizzazione delle diversità e l’integrazione dei ragazzi coinvolti.

Giovanni Viscardi