Medaglia di bronzo ai campionati europei di aerobica

Ci sono momenti nella vita che non si dimenticano più. Perché succede qualcosa di nuovo, magari sognato e risognato ma alle origini difficile da realizzare. Il duro lavoro e la passione, però, sono le armi preziose per raggiungere i traguardi prefissati.

Accade così che, dopo una progressiva crescita, arriva il giorno della svolta, e se questa svolta avviene agli Europei di Ginnastica Aerobica assume maggiore valenza.

Nella cornice di Arques, in Francia, la componente albinese della Nazionale di Ginnastica Aerobica, Miriam Noris (classe 1996) e Elena Cortinovis (1997), ha conseguito nella rassegna risultati prestigiosi. Infatti, le ginnaste nella categoria Gruppo Junior B hanno conquistato con pieno merito il terzo gradino del podio aggiudicandosi la medaglia di bronzo.

Questi campionati verranno ricordati per gli eccellenti risultati conseguiti dalla rappresentativa azzurra: due medaglie d’oro e cinque medaglie di bronzo.

La Federazione Nazionale Ginnastica aveva selezionato le ginnaste (classi 1996 e 1997) dopo la conquista del primo posto al Campionato Nazionale di Ginnastica Aerobica specialità Aerodance junior B – categoria Gruppo – svoltosi a Pesaro nel Giugno 2013.

La Squadra composta da cinque atleti, di cui ben tre di Albino, Miriam Noris (classe 1996), Elena Cortinovis (classe 1997) ed Erica Azzola (classe 1999) sono salite, per il terzo anno consecutivo, sul primo gradino del podio conquistando il titolo di campionesse italiane di categoria.

Una nota di merito anche per l’altra “Albinese” Kimberly Alfano (classe 2000) che è stata selezionata dal Comitato Regionale Lombardo a far parte della Rappresentativa Regionale Junior A per partecipare al Trofeo delle Regioni. Anche per Kimberly, classificata al quarto posto nella categoria trio Junior A agli Interregionali e ancora al quarto posto nel Campionato Nazionale categoria Gruppo Junior A, si aspettano altri eccezionali risultati in futuro.

Gli esercizi della ginnastica aerobica sono eseguiti a corpo libero con accompagnamento musicale. Le specialità sono individuale maschile e femminile, coppia mista (maschi e femmine), trio misto e gruppo – 6 atleti eseguono contemporaneamente in pedana l’esercizio. Da molti anni le Federazioni di Ginnastica chiedono di inserire l’aerobica nelle discipline sportive riconosciute ad ogni livello e l’iter per il riconoscimento a disciplina olimpica pare che possa finalmente concludersi in tempo per essere inclusa nelle prossime olimpiadi di Rio de Janeiro.

Varie sono le categorie degli atleti all’interno della ginnastica aerobica e la loro suddivisione. Si comincia a gareggiare a 8 anni di età nella categoria “Allievi”, per poi passare alla categoria Junior A dagli 11 ai 14 anni, Junior B dai 15 ai 17 anni ed infine la categoria Senior dai 18 anni in su. Varia è anche la suddivisione delle categorie di gara che caratterizza ogni fascia di età: individuali femminili e maschili, coppie miste, trio e gruppo (composto da 6 atleti). Tutte le categorie sono accomunate dallo stesso obiettivo: eseguire una routine di ginnastica aerobica con accompagnamento musicale, utilizzando schemi di movimenti aerobici di alta intensità, attingendo dai passi base della ginnastica aerobica tradizionale, inserendo all’interno della routine difficoltà di un certo livello scelte per ogni categoria, creando transizioni e collegamenti originali, creativi e vari, in modo da unire senza soluzione di continuità una routine di gara valutabile al meglio sia dal punto di visto artistico che dal punto di vista “ginnastico” al massimo livello di “pulizia” esecutiva.

Grande è quindi l’impegno delle nostre atlete dello Sport Evolution che si allenano tre/quattro volte alla settimana, e in vista delle gare anche quattro/cinque volte, presso il Palazzetto dello Sport di Gorle.

B.L.