Memorial Birolini “Toma”, terzo centro per Vassalli

Tris del corridore albinese nella gara dedicata al campione degli anni Trenta e Quaranta, con arrivo al Colle Gallo. Al via 116 atleti. Successo anche per Valle

Il Memorial Giuseppe Birolini “Toma”, sul percorso Albino-Colle Gallo, si conferma un appuntamento immancabile per il ciclismo amatoriale bergamasco. Se era obiettivamente difficile superare i 137 partecipanti dello scorso anno (record di tutta la stagione per le gare in salita), la settima edizione, andata in onda sabato 3 maggio, è ugualmente riuscita ad allineare alla partenza in viale della Libertà una schiera folta e competitiva di corridori, decisi ad incamerare i primi punti del Trofeo Scalatore Orobico, di cui la manifestazione era la prima prova.

 

Su ben 116 atleti, provenienti da tutta la Lombardia, ha avuto la meglio Andrea Vassalli, 31 anni, portacolori della Marinelli Cicli Vedovati, che ha bissato il successo del 2013 e portato a tre le vittorie complessive ottenute nella competizione (la prima nel 2009 quando il traguardo era fissato in Valle Rossa). Albinese ora residente a Vertova, Vassalli ha trovato nella voglia di fare bene sulle strade di casa la chiave del successo. «È una gara a cui tengo particolarmente – ha confermato all’arrivo – sia perché si svolge nel mio paese d’origine ed è un percorso che faccio abitualmente sia perché apre la stagione ed è perciò un’opportunità per cominciare con il piede giusto e confermare i risultati dell’anno scorso. La passata edizione del Memorial Birolini, in effetti, mi ha portato bene, ho ottenuto in tutto 13 vittorie e l’obiettivo di quest’anno è proseguire su questi livelli». Vassalli ha coperto gli 11 chilometri della gara – fino a Fiobbio affrontati a passo turistico – nel tempo di 22’01”. Il tracciato presentava un dislivello di 400 metri. «È stata una corsa molto tirata sin dai primi metri – ha raccontato il vincitore -. Al comando si è formato un gruppetto di sette corridori e a 500 metri dal traguardo sono riuscito a prendere un vantaggio di 50 metri e a conservarlo».

Lo Junior ha preceduto Mauro Galbignani dell’Aurora 98, vincitore nella categoria Veterani, e Paolo Giovanni Previtali del team Breviario di Bonate Sopra, primo tra i Gentlemen. Un altro albinese, Mario Valle, dell’Asd Valseriana Albino, ha vinto nella propria categoria, quella dei Supergentlemen B. «Sono soddisfatto per il successo – ha commentato Valle, che è anche impegnato come allenatore degli Allievi della Valseriana – ma anche per il paese, che può contare su una manifestazione ciclistica con una partecipazione numerosa e qualificata. Quanto alla mia prova, conoscevo la salita, ho cercato di controllare per poi dare tutto. Lo considero un buon test in vista di un impegno importante come il Campionato italiano di salita della prossima settimana».

Nelle altre categorie si sono imposti Andrea Colombo della Ciclistica Seregno (Senior), Maurizio Riva del Team Zapp (Supergentlemen A), Mario Tintori della Giuliano Barcella (Supergentlemen C) e Valentina Patrini del Team Zapp tra le Donne. La classifica per società ha visto il successo dell’Asd Giuliano Barcella, sull’Aurora 98 e il Team Zapp.

Il Memorial, coordinato da Alex Beloli e organizzato con la consueta efficienza dall’Acsi del presidente Gianfranco Fanton, è nato nel 2008 per iniziativa della famiglia Birolini in occasione della pubblicazione di un libro che ripercorre, tra cronaca e storia, le imprese di Giuseppe Birolini, campione provinciale dilettanti nel ‘36 e nel ’38, più conosciuto ad Albino come il “Toma”. La settima edizione è una preziosa conferma del fatto che la manifestazione ha ormai conquistato tanti appassionati delle due ruote.