Per la prima volta in Val Seriana è arrivato il Drive-In. Ed è stato un successo. Alla Carrefour Arena di Comenduno di Albino si è potuto godere il cinema all’aria aperta, comodamente seduti in auto. Una genialata, una bella sorpresa, che è risultata molto gradita, tanto da richiamare molte persone, spettatori e curiosi, ma soprattutto amplificare l’evento a livello mediatico, anche su scala nazionale, con servizi giornalistici e televisivi ad hoc.
L’idea di portare il cinema Drive-In, come in Happy Days (trasmissione cult degli anni ’80), come nei favolosi anni ’50, è dell’associazione culturale “Lo Scoiattolo”, che ha voluto così celebrare il ventennale del cinema all’aperto nel chiostro dell’ex-monastero di Sant’Anna, ad Albino, con una vera “americanata”, il Drive In appunto.
Ed è andata bene, tutto si è rivelato un successo. L’idea di vedere il film in auto ha attirato soprattutto i giovani, che hanno affollato il parcheggio superiore del supermercato Carrefour di Comenduno, per l’occasione trasformato in Carrefour Arena. Però, questa volta, nella formula si è inserita una chicca tecnologica in più: l’audio arrivava direttamente sulla radio della propria auto, in Fm.
In tutto, quattro film in cartellone, per un totale di otto sere, sempre di giovedì e venerdì. Quattro film musicali che hanno fatto la storia del cinema e del musical.
Si è partiti il 20 aprile con un classico della cinematografia, Grease; poi Blues Brothers; quindi, Mama mia!, una storia ispirata alle musiche degli Abba; infine, Moulin Rouge con Nicole Kidman e Ewan McGregor
“E’ andata bene, c’è stata una buona risposta da parte degli spettatori, nonostante in alcune serate a farla da padrona è stato il freddo e la pioggia – afferma Fabio Gualandris, presidente dell’associazione culturale “Lo Scoiattolo”, che ha promosso l’iniziativa – In certe occasioni, è sembrato davvero di andare indietro nel tempo, negli anni ’50, nei mitici Usa; bella, poi, e molto apprezzata, la trovata di utilizzare alcune ragazze sui pattini per portare le consumazioni in auto”.
Una bella trovata il Drive In, non c’è che dire, in perfetto stile americano. Non capita tutte le volte di vedere un film seduti in auto ascoltando il sonoro in Fm (con la frequenza di Antenna 2), come nei mitici anni ’50 a stelle e strisce.
Albino come Philadelfia. Certo, perché il Drive In è nato nel 1933 a Philadelfia, dall’idea di un rivenditore di ricambi di auto che nel giardino di casa stese un lenzuolo per proiettarvi un film. Una trovata che prese piede in tutti gli States. E anche in Italia, come nel 1957, a Roma. Ma poi basta.
Invece, ad Albino, dopo ottant’anni, l’idea è stata ripresa ed è risultata vincente. Ma anche il “corredo” ha funzionato. Infatti, vedere due ragazze che fanno la spola tra le auto, recapitando popcorn, patatine e bibite, fin dentro l’abitacolo, come vere cheerleaders, è stata un’altra bella trovata. Una formula che varrebbe la pena rilanciare in altre occasioni.
“Pensavamo che l’iniziativa potesse incuriosire, ma non fino a questo punto – continua Fabio Gualandris – Tante le richieste di partecipazione ricevute anche da fuori provincia; mentre altre prenotazioni sono arrivate via internet”.

Ti.Pi.