Nuova illuminazione in piazza XXV Aprile

Si arricchisce di un importante componente di arredo urbano la Piazza XXV Aprile, lo slargo che anticipa, in semicurva la rinnovata Piazza Sant’Ippolito Martire. A seguito di un progetto redatto dal responsabile dell’Ufficio Tecnico geom. Camillo Bertocchi, e consegnato per la sua attuazione lo scorso dicembre, l’amministrazione comunale ha dato il via alla realizzazione del nuovo impianto di illuminazione pubblica di Piazza XXV Aprile. Nello specifico, il progetto prevede il rifacimento dell’attuale impianto di illuminazione, meglio dire la sua sostituzione con nuovi proiettori a led.

 

Il progetto consiste nell’eliminazione dell’attuale rete di impianto a palo (8 pali), ormai datato e non più a norma con le vigenti leggi in materia di illuminazione pubblica; quindi, sistemazione di un altro impianto, completamente nuovo, composto da una serie di tre proiettori a led, posizionati nel sotto-gronda di un vicino fabbricato privato.

Lo schema dell’intervento si sviluppa in questo modo: dapprima, l’installazione di una linea di alimentazione verticale in tubo di acciaio-inox, in sostituzione di quella attualmente esistente in via Gelmi, a fianco dell’ingresso del civico numero 2; quindi, installazione di una linea di alimentazione orizzontale nel sotto-gronda in tubo di acciaio-inox; poi, posizionamento di un proiettore in via Gelmi e di due proiettori in Piazza XXV Aprile.

Chiari gli obiettivi dell’intervento: migliorare gli impianti illuminotecnici presenti sul territorio comunale, mediante la sostituzione di apparecchi non conformi e ormai obsoleti con altri apparecchi di nuova generazione, equipaggiati con lampade a led che assicurano un’elevata qualità dell’illuminazione stradale, a fronte di minori costi di gestione e di una sensibile riduzione dei consumi di energia; ma soprattutto, per quanto riguarda Piazza XXV Aprile, consegnare al contesto urbanistico un arredo urbano più funzionale, in linea con quanto inserito nella rinnovata Piazza Sant’Ippolito.

La nostra idea di fondo, che ci ha guidato in questo intervento – spiega il sindaco Mattia Merelliè quella di dare continuità a quanto già realizzato nella vicina Piazza Sant’Ippolito. Quest’opera, che ha cambiato completamente il volto di Gazzaniga, dandole finalmente dopo tanti anni di richieste, una piazza, non deve essere sganciata dal contesto circostante; e Piazza XXV Aprile non deve sembrare un’altra piazza. Il nostro intervento, per ora soltanto limitato all’illuminazione pubblica, intende omogeneizzare l’urbanistica delle due piazze, che devono riconoscersi come contigue e collegate da un arredo urbano uniforme. Prossimamente, stante la disponibilità di bilancio, interverremo ancora nell’arredo della Piazza XXV Aprile, con l’inserimento di fioriere e piante, come già successo con la vicina Piazza Sant’Ippolito. Obiettivo: creare un continuum urbanistico”.

I lavori, che hanno impegnato le casse comunali per una spesa di 6.900 euro, prenderanno il via nel prossimo mese di marzo.

 

Ti.Pi.