Nuova sede per l’associazione “Fior di Loto”

Donne maltrattate, picchiate, abusate, violentate. Per loro, ecco uno “Sportello ascolto”, aperto a Gazzaniga, con l’intento di offrire sostegno, supporto e aiuto psicologico alle donne che si trovano in uno stato di reale difficoltà, che vivono il loro quotidiano a stretto contatto con la violenza, spesso gratuita e incomprensibile, che spesso non possono sentirsi al sicuro neppure tra le mura di casa propria, vittime di abusi e maltrattamenti di vario genere, sessuale, psicologico, fisico ed economico.

 

La promotrice dell’iniziativa è l’associazione “Fior di Loto”, istituita il 1° febbraio 2008, dopo un percorso iniziato un anno prima, che vede impegnato un gruppo di donne che ha deciso di unirsi fra loro, spronate e stimolate da un unico desiderio, quello di dare vita a un progetto che dia sostegno alle donne bisognose di aiuto, che desiderano, senza però riuscirci, uscire dal silenzio, dall’isolamento e dalla solitudine di una vita fatta di soprusi e di abusi.

E proprio dal 2008, precisamente dal 10 maggio di quell’anno, è stato reso attivo lo “Sportello ascolto”, dove ogni donna può appellarsi, in completa riservatezza, ricevere un supporto psicologico, oltre che legale, per essere aiutata, nonché guidata e accompagnata, a fronteggiare i problemi del suo quotidiano. Grazie alla volontarie dell’associazione, ciascuna donna è messa nella condizione di poter scegliere il proprio “percorso in uscita dal tunnel della solitudine”, senza alcuna costrizione, fino alla riconquista della propria serenità.

Un servizio importante, per un’associazione che opera con grande spirito di solidarietà e vicinanza, e che, in occasione della recente “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, andata in onda martedì 25 novembre, ha organizzato un evento di sensibilizzazione, a base di parole, suoni, immagini e poesie, svoltosi il 21, 22 e 23 novembre scorso, a Gazzaniga.

Nello specifico, venerdì 21 novembre, alle 20.30, presso l’auditorium dell’ISIS “Valle Seriana”, si è tenuto lo spettacolo teatrale “Corpo sottile”, per la regia di Anna Zanetti, con Stefania Tansini, Anna Zanetti e Alberto Zanini. Si è trattato del tentativo di dare forma e voce a chi ha potuto parlare poco, a chi è stata poco ascoltata.

Sabato 22 novembre, invece, dalle 10 alle 16, in via Manzoni 15, è stata inaugurata la nuova sede dell’associazione “Fior di Loto”: per la felice occasione, è stato organizzato un “open day”, dove si sono proposti alcuni momenti di incontro, per far conoscere l’attività dell’associazione e riflettere sul fenomeno della violenza di genere, visto come manifestazione culturale nei rapporti fra uomini e donne. Nell’occasione, Monica Fontanella ha esposto alcune fotografie a tema, l’ingresso è libero.

L’”open day” è continuato domenica 23 novembre, dalle 10 alle 17: nel corso della giornata, alle 15, si è svolto un altro momento di condivisione, dal titolo “La violenza sulle donne raccontata attraverso le immagini”

L’associazione “Fior di Loto” opera nell’ambito della violenza sulle donne avvalendosi del volontariato. Svolge la sua attività in un territorio che comprende la Media Val Seriana, l’Alta Valle Seriana e la Val di Scalve. Si avvale dell’impegno e della partecipazione volontaria e gratuita di operatrici, consulenti esterne: psicologhe, avvocate e una ginecologa.

Lo “Sportello ascolto” è attivo il lunedì dalle 16.30 alle 18.30 e il mercoledì dalle 15.30 alle 17.30. Inoltre il primo e il terzo sabato del mese dalle 9.00 alle 12. Negli altri giorni, solo su appuntamento.

Per informazioni: 345.3456285.

www.associazionefiordiloto.it

bg@associazionefiordiloto.it

 

T.P.