Nuovo consiglio di amministrazione della “Fondazione Cardinal Gusmini”

Dopo il tempo dei bilanci, successivi alla conclusione del mandato del vecchio organismo direttivo, ecco che si presenta il nuovo Consiglio di Amministrazione. E’ l’occasione per tracciare un resoconto delle attività svolte in questi anni, che hanno pian piano trasformato la Fondazione, da casa di riposo con accanto un servizio di assistenza ai malati psichiatrici, in una struttura polifunzionale, che eroga numerosi servizi – tutti accreditati -, che l’hanno fatta diventare uno dei principali punti di riferimento a livello regionale.

 

L’insediamento del rinnovato Consiglio di Amministrazione della “Fondazione Cardinal Gusmini” è avvenuto lunedì 29 settembre. In questa seduta è stato ufficializzato l’ingresso di tre nuovi componenti: Luigi Rapetti, bancario, laureato in Economia e commercio; Silvana Messina, imprenditrice; Cristina Rinaldi, consulente del lavoro, con laurea come Operatore giuridico di impresa. Confermato come presidente Stefano Testa e come vice-presidente Giovanni Baronchelli.

“Questo momento di vita amministrativa della Fondazione è molto importante – spiega il presidente Stefano Testa – E’ l’occasione per tracciare un bilancio dello stato dell’arte della Fondazione che, in non più di una quindicina di anni è passata da una piccola struttura, limitata essenzialmente a RSA geriatrica e IDR psichiatrico a una struttura completa, pienamente ristrutturata nei suoi servizi e riqualificata nei suoi centri operativi”.

“Colgo l’occasione – continua Testa – per salutare ed esprimere un doveroso ringraziamento per la fattiva collaborazione ai consiglieri uscenti, cioè Mirella Zucca, Stefano Perolari e Luca Guerini. Inoltre, voglio esprimere un sincero ringraziamento a tutti i consiglieri per la rinnovata fiducia accordatami”.