E’ iniziata con quattro pareggi e una vittoria fuori casa contro il Seriate la nuova stagione dell’Oratorio Albino. Per il secondo anno consecutivo nel campionato di seconda categoria.

Quest’anno, l’Oratorio Albino giocherà nel campionato di seconda categoria girone B, considerato un girone di ferro dove incontrerà squadre molto forti come i cugini della Falco, il Gorlago, l’Albano e il Trescore.

Lo “storico” Mister, Aldo Noris che guidò la squadra alla storica promozione di due anni fa, dopo 5 anni sulla panchina della prima squadra allenerà i ragazzi della juniores e tornerà così alla sua vecchia passione: i giovani a cui insegnerà a giocare a calcio e cercherà di aiutarli nella partita più importante, quella della vita.

Il nuovo allenatore è Matteo Persico e il suo vice è Marino Carrara. Matteo Persico ha 27 anni e nonostante l’età ha già alle spalle diverse esperienze importanti. Ha iniziato la sua avventura di allenatore con i giovanissimi dell’”Oratorio Albino”. Ha poi allenato gli juniores della Falco e gli Juniores della Vertovese. Lo scorso anno ha allenato la squadra degli” Amici di Pegu” la matricola rivelazione del campionato di terza categoria girone B con cui ha vinto il campionato. Il suo gioco è il classico 3-5-2, con attese e ripartenze.

Per questa stagione la squadra ha confermato la maggior parte dei giocatori dello scorso anno. Dei nuovi, ben 4 atleti hanno seguito il mister Matteo Persico dalla squadra degli “Amici di Pegu” e sono: Enrico Bergamelli, Alberto Baroni, Gianluca Schena e il giovane Michelangelo Comotti. Sono arrivati anche altri giocatori provenienti da altre squadre. Dalla Pradalunghese, Marco Mismetti, figlio d’arte, papà Eugenio è un ex giocatore dell’Albinese dei tempi d’oro e allenatore affermato. Dall’”Accademia Valle Seriana”, il portiere Andrea Arizzi. Dalla Falco, il difensore Daniel Volpi. Dalla Vertovese, il centrocampista Daniele Carrara e dal Clusone, l’attaccante Mirco Cassera. Inoltre, sono stati inseriti in prima squadra due giovani molto interessanti provenienti dal settore giovanile: Mario Fustinoni classe 1999 e Gabriele Gandossi classe 1998.

Il team manager Roberto Moroni spiega: “anche per quest’anno l’obiettivo è quello di raggiungere una salvezza tranquilla. Anche per questa stagione la società non darà premi in denaro ai giocatori, l’unico premio è la cena nella taverna al campo Kennedy il giovedì sera in caso di vittoria o pareggio.

E’ stata confermata l’ossatura della squadra dello scorso anno. In più vi è stato l’arrivo di alcuni giocatori importanti. La cosa bella è stata che sapendo che la squadra ha mantenuto la categoria tanti giocatori si sono proposti per venire a giocare da noi.

Un doveroso ringrziamento va allo sponsor, la ditta CPZ di Costa Mezzate che da diversi anni ci dà una mano. E ringraziamo i nostri collaboratori: il preparatore Marco Gandossi, il dirigente Tiziano Gandossi i magazzinieri e factotum Giansevero Birolini e Dario Gandossi.

Un ultimo appello invitiamo i nostri tifosi a venire a vedere le partite e a sottoscrivere l’abbonamento che costa la cifra simbolica di 20 euro per tutta la stagione.”

 

Sergio Tosini