Osvaldo Bessi nuovo presidente Acli

Il circolo Acli di Albino ha un nuovo presidente. E’ Osvaldo Bessi, 66 anni, pensionato, ex-dipendente UBI Banca, sposato con tre figli e tre nipoti, che succede a Tiziano Piazza, che ha terminato il suo incarico dopo tre anni di onorato servizio.

 

Già presente, nel precedente mandato, in qualità di segretario, Osvaldo Bessi è stato nominato presidente lo scorso 2 marzo e ora è al timone di comando, più motivato che mai, intenzionato a portare avanti la sua sfida sociale, forte di radicati valori solidali. Al suo fianco, quale vice-presidente c’è ora Francesco Birolini, mentre segretaria è Lidia Signorelli. Al settore cultura e attività ricreative c’è sempre Carla Poloni, ma da quest’anno coadiuvata dallo stesso Osvaldo Bessi.

Chiari i suoi obiettivi: impegno incisivo nella difesa della vita, valorizzazione della famiglia, diritto al lavoro, giustizia sociale, sostegno alla povertà, rispetto e vicinanza per chi è più debole, ma anche tutela dell’ambiente.

Su questa linea cercherò di muovermi e di far muovere il circolo Acli di Albino – spiega Osvaldo Bessi – Nell’ambito di una rinnovata attenzione alle persone bisognose o che vivono in situazioni di disagio economico e sociale, da tempo le Acli albinesi hanno istituito un servizio di segretariato sociale, rivolto alle famiglie, ai giovani, agli anziani, ai lavoratori, e a tutti coloro che pensano di averne bisogno, per fornire una soluzione a tutte quelle situazioni di disagio, economico e sociale, che intervengono quotidianamente in una famiglia. Lo sportello è aperto tutti i mercoledì, dalle 9 alle 11.30. La nostra presenza sarà sempre più concreta sul territorio. E per questo cercheremo di utilizzare non solo la sede di Piazza San Giuliano, ma anche lo spazio esterno alla sede del Patronato, in Piazzetta Zinetti, magari allestendo dei banchetti o degli stand informativi”.

Inoltre, continuerà l’iniziativa “Biscotti per don Gianluca” – prosegue il presidente Bessi – In questo ci avvarremo della collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Albino e, come da anni capita, dell’aiuto concreto di tante mamme generose e dinamiche; il ricavato, come richiesto dallo stesso don Gianluca, non verrà devoluto soltanto alle missioni boliviane, ma destinato anche alle povertà che emergono dal territorio, ai bisogni delle famiglie albinesi che vivono in precarie situazioni economiche. Una vicinanza concreta, fattiva, che dà senso al nostro operare. Poi, rinnovato impegno verso le suore di clausura della provincia di Bergamo, grazie alle raccolte di derrate alimentari, che vedono in prima linea Luigi Rivellini. Per la parte culturale, poi, stiamo organizzando un viaggio all’Arena di Verona, per il festival dell’opera. L’appuntamento è per il 24 giugno, per assistere alla “Carmen” di George Bizet, per la regia di Franco Zeffirelli. Continuerà, inoltre, la collaborazione con IBO Italia, per l’invio di giovani volontari in Bolivia. Infine, incontri ed iniziative culturali, in collaborazione con la Fondazione Honegger, l’associazione Anziani e le altre associazioni di volontariato di Albino”.

A livello territoriale, infine, vorrei lanciare una proposta – sottolinea Osvaldo Bessi – Sarebbe buona cosa riuscire a coinvolgere in iniziative comuni, a carattere vallare, gli altri circoli Acli della Val Seriana; ma anche per meglio relazionarci ed informarci su quello che facciamo; proporrei delle riunioni di zona, per ottimizzare la nostra presenza sul territorio”.

 

Ti.Pi.