Riparte una nuova stagione per la Pallavolo “Don Colleoni” di Trescore, una delle realtà pallavolistiche più forti della Bergamasca. E riparte ancora da un campionato di alto livello, la serie B1, che la vedrà ai nastri di partenza insieme a un’altra formazione bergamasca, il Lurano. Saranno loro due a difendere i colori “BG” in un torneo ad alta elettricità, molto tosto. Ma non per il sodalizio trescoritano, che è ormai abituato a questo standard tecnico. Infatti, la Pallavolo “Don Colleoni” è in serie B1 dalla stagione 2014/2015, dove non hanno mai recitato un ruolo da comparsa, anzi, si sono mostrate in linea con le altre formazioni, togliendosi delle grandi soddisfazioni, come la partecipazione ai playoff per la promozione in A2.
Ebbene, cosa cambia quest’anno? Molto, anzi, moltissimo. Intanto, cambia il “padrone” della panchina. C’è un nuovo allenatore: è il piemontese Andrea Ebana, 34 anni tecnico giovane ma esperto, che vanta un curriculum di tutto rispetto. Infatti, nella scorsa stagione, come Assistant Coach del Dresdener SC in Bundesliga (Serie A1F tedesca), ha conquistato la Coppa di Germania. In passato ha allenato Cuneo in B1, è stato secondo allenatore della nazionale femminile ungherese, assistente allenatore di Urbino in A1 e ancora primo assistente allenatore dello SC Potsdam sempre in Germania.
E molto cambia anche in campo. Confermati i “pilastri” storici della formazione rossoblu (la schiacciatrice Chiara Pinto, la centrale Michela Gallizioli e Stephanie Baldassarre), diversi sono i volti nuovi.
Intanto, il super-acquisto Angela Gabbiadini, 26 anni, di Bagnatica, proveniente da Marsala (fino a gennaio) e poi dalla Millenium Brescia con la quale la scorsa stagione vince il campionato di A2, conquistando la promozione in A1. Una stagione ricca di emozioni, alla grande.
Poi, Michela Breda, classe 2000, apprezzata negli ultimi due anni, prima, quando ancora giocava a Nembro, qualche allenamento da aggregata alle ragazze della B1, poi la scorsa stagione nel gruppo Under 18–Serie C targato Volley Bergamo-Pallavolo Don Colleoni.
Ecco, quindi, Gaia Capelli, bergamasca di Almenno, classe 2002, la più giovane del gruppo, con un passato nelle giovanili della Foppapedretti Volley Bergamo, dove milita prima in under 14, poi in under 16-serie D. Lo scorso anno, spinta dal desiderio di provare una nuova esperienza, veste la maglia del Polar Volley Busnago, militando in under 18-serie C.
Grandi aspettative, poi, da Barbara Varaldo, piemontese, classe ’95, proveniente dalla Volley Parella Torino in serie B1.
Dalla categoria, ecco, Serena Milani, veronese, classe ’96, lo scorso anno avversaria della squadra di Trescore, all’Abo Offanengo, dove è salita fino ai quarti di finale di playoff.
Conferma, invece, nelle fila della “Don Colleoni”, per Beatrice Rota, che è il libero per la nuova stagione. Ed eccoci alla trescorese Elena Salvi, classe 2001: una carriera tutta fra le rossoblu, lo scorso anno protagonista del progetto Under 18–Serie C targato Volley Bergamo-Pallavolo Don Colleoni.
Quindi, Irene Colombi, un graditissimo ritorno nel reparto delle centrali, dopo un’esperienza da avversaria.
E, infine, Federica Fontana, attaccante di palla alta classe ’99, da quattro stagioni alla Pallavolo Celadina, dove lo scorso maggio ha conquistato la finale playoff per la B2.
Non c’è che dire, un roster di tutto rispetto, completo, per affrontare un campionato molto tosto, il B1, girone A. Le avversarie sono temibili, tutte fra Lombardia e Piemonte: oltre al Lurano, il Varese, il Vigevano, il Busto Arsizio, ancora l’Offanengo, il Lecco, le due squadre di Torino (Parella e Lilliput), l’Albese, l’Acqui Terme, l’Ostiano, il Garlasco. E la trasferta sarda a Palau, contro il Capo d’Orso.

Mario Maffioletti