Per garantire un supporto di servizi e di professionalità alle amministrazioni comunali. Per offrire abilità e competenze nella gestione della macchina amministrativa. Per giungere preparato e attrezzato in vista di impegni che interessano la collettività. Questi gli obiettivi che sottende il percorso formativo per una cittadinanza attiva, ideato e promosso dalla Fondazione Cavellas, costituita dal Consorzio Servizi Val Cavallina per conto dei Comuni dell’Ambito Territoriale della Val Cavallina, per sostenere lo sviluppo del sistema integrato delle politiche sociali del territorio. E, poiché riconosce come dimensione fondante della propria “mission” anche la promozione di iniziative per garantire un supporto qualificante l’azione amministrativa dei Comuni, ecco pronto questo corso, che intende offrire a tutte le persone che intendono assumersi un ruolo diretto nella costruzione della “casa comune”, un momento formativo, per un approfondimento valoriale e pratico di alcune dimensioni fondamentali che caratterizzano la vita amministrativa quotidiana di un Comune.
A guidare il percorso c’è Elena Pezzoli, presidente della Fondazione Cavellas. Diversi gli appuntamenti, tutti centrati su aspetti fondamentali della vita amministrativa, come il ruolo del Comune nello sviluppo della comunità locale, le politiche culturali e sociali, il Piano di Governo del Territorio.
Sede degli incontri la sala riunioni del Centro Zelinda, a Trescore, sempre al mercoledì, dalle 20.30.
L’incontro di mercoledì 24 ottobre ha come tema “Politiche culturali. Per la promozione della comunità”. Con Elena Pezzoli dialogherà Giambattista Sertori, presidente Adasm. Poi, mercoledì 7 novembre, incontro su “Il bilancio del Comune: dalle cifre una visione di comunità”. Questa volta sarà Giambattista Sertori ad introdurre Dario Cortiana, responsabile dell’Ufficio Ragioneria dei Comuni di Clusone e Endine Gaiano. Si passa, quindi, a Mercoledì 14 novembre. Il tema è “Il Piano di Governo del territorio: uno strumento per la costruzione della comunità locale”. Introduce Giovanni Bonetti, consigliere della Fondazione Cavellas, che dialogherà con Angelo Pecis, ex-sindaco di San Paolo d’Argon. Il penultimo appuntamento è in calendario il 21 novembre: “Politiche sociali: le prospettive del piano di zona AT Val Cavallina”. Guidati da Paolo Meli, presidente dell’Assemblea dei Sindaci AT Val Cavallina, interverranno Giovanni Bonetti, referente CPAC (Centro Primo Ascolto e Coinvolgimento) di Casazza, e Benvenuto Gamba, responsabile dei Servizi Sociali.
A chiudere il corso formativo, l’incontro di mercoledì 27 novembre, su “Quali prospettive per la Val Cavallina?” In cattedra Elena Pezzoli, presidente della Fondazione Cavellas, insieme a rappresentanti di istituzioni, il sindaco di Trescore Donatella Colombi, referenti di parrocchie e dirigente scolastico.

Mario Maffioletti