PIAZZO, “Ca’ di Fade”e collegamento tra Albino-Nembro: trovata una buona soluzione a costo zero per il Comune

Dopo oltre 15 anni si chiude anche la vicenda di Piazzo e il passaggio dalla “Ca’ di Fade”.

 

Per quanto non fosse tra le priorità del nostro mandato elettorale, le continue sollecitazioni e l’opera costante dell’Associazione “Insieme per Piazzo”, questo va loro riconosciuto, hanno impegnato la mia Amministrazione ad occuparsi in maniera definitiva della questione.

Da sempre contrari alla soluzione individuata dalla precedente Amministrazione, di certo contenuta in termini di impegno economico (poco più di 40 mila Euro) ma poco felice sul piano ambientale e paesaggistico (un’intera balza erbosa, un “Piazzo” per l’appunto, veniva tagliata a metà da una strada), ci siamo attivati per trovare un passaggio alternativo che potesse sposare le esigenze di bilancio del Comune con quelle naturalistiche di Piazzo.

Questo passaggio alternativo coerente e rispettoso della natura dei luoghi non solo lo abbiamo individuato ma abbiamo anche ottenuto che sia interamente realizzato a spese del privato che si vedrà così non più gravato dall’esproprio previsto dal vecchio progetto.

In linea e coerentemente con le norme del PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) di Piazzo, che prevedono di evitare la realizzazione di nuovi tracciati che alterino o snaturino l’ambiente e il paesaggio e di preferire invece il ripristino e la valorizzazione dei percorsi storico-naturalistico esistenti, la mia Amministrazione ha approvato un progetto che consiste nel recupero e nella valorizzazione di un bellissimo sentiero esistente, che si snoda lungo la Val Guarnasco per poi riprendere la mulattiera che sale dal Villaggio Honegger.

Tutte le spese per il ripristino e la valorizzazione di questo percorso storico, si parla di oltre 130 mila Euro, saranno a carico del privato che ha già sottoscritto un impegno con l’Amministrazione producendo le opportune garanzie economiche.

Siamo davvero soddisfatti per avere centrato un obiettivo che risponde doppiamente all’interesse pubblico: da un lato abbiamo risparmiato tanti bei soldini pubblici, dall’altro evitando di fare uno scempio su una delle balze erbose più belle di Piazzo, abbiamo invece messo in campo il recupero di uno storico percorso davvero interessante dal punto di vista ambientale e naturalistico.

A breve i cittadini di Albino e non solo potranno ancora passeggiare per Piazzo andando da Albino a Nembro lungo un bellissimo ed articolato percorso ricco di valenze storiche e naturalistiche.

 

Il Sindaco, Fabio Terzi