Domenica 21 novembre 2021 al Centro Sportivo Italcementi di Bergamo è stato presentato ufficialmente il progetto “Playing For Bergamo” nato nel periodo del lockdown da un’idea di Giovanni Fassi, presidente della Fassi Gru di Albino sempre vicino alla squadra di basket femminile Edelweiss, con la finalità di promuovere l’importanza dello sport femminile nel sostegno al territorio bergamasco, che è stato tra i più colpiti a livello mondiale dalla pandemia Covid 19.
Il progetto Play for Bergamo che in questi giorni ha ottenuto il patrocinio di Confindustria Bergamo ha iniziato i primi passi verso marzo 2020 ed ha un duplice obiettivo: quello di sostenere le società sportive locali, in particolare quelle a maggior partecipazione femminile e le stesse vicine al mondo della disabilità; in secondo luogo intende avvicinare le aziende bergamasche al mondo dello sport bergamasco attraverso questa nuova formula di adesione.
Oltre all’Edelweiss Albino partecipano a questa nuova iniziativa le società vicine al gruppo OROROSA BASKET e sono Casigasa Parre e Don Colleoni Trescore (Serie C) ; negli ultimi giorni si sono già aggregate altre società sportive come Bergamo Stars (atletica) e Pallanuoto Bergamo.
Il logo Playing for Bergamo, come per la scorsa stagione è presente anche quest’anno sulle maglie di gara del GSD Edelweiss Albino che partecipa al campionato di Serie B Regionale.
Il progetto Play for Bergamo è inserito in un contesto d’iniziative anch’esse già partite, come Summer e Winter School, organizzato da Confindustria Bergamo e Università degli Studi di Bergamo; Sportour si occuperà di sport management e marketing degli eventi sportivi per un turismo sostenibile, mentre un’altra iniziativa è il programma d’imprenditorialità JA-Italia con corsi diretti da Armando Persico e dedicati agli studenti delle scuole medie superiori con il supporto di Bergamo Sviluppo e di Confindustria Bergamo.
Durante la manifestazione si sono viste in campo tutte le mini atlete del progetto OROROSA BASKET, partendo dalle Under 14 per arrivare alle Under 19 elite ed alle ragazze dei progetti Senior: in totale circa 200 atlete.
Domenica è stato anche il momento dei riconoscimenti, in primis la scultura in vetro/oro realizzata per l’occasione da Ezio Valoti di STUDIO KALOS, che sarà l’oscar ufficiale per il futuro; è stata consegnata da Graziella Morandi a Giovanni Fassi ideatore di Playing for Bergamo.
Non potevano mancare i riconoscimenti condivisi da Giovanni Fassi a tutte le persone che sin dall’inizio hanno contribuito con tanto impegno nel portare avanti l’iniziativa nel tempo e sono: Vera Locatelli, Lucio Mistri, Pino Ventre e Fulvio Birolini.
Un plauso “particolare” anche alle Aziende che in tutto questo difficile periodo non hanno mai desistito, anch’esse premiate dal GSD Edelweiss e sono: O.V.S. di Amabile Guerini di Vertova e ITALIAN OPTIC Albino di Michele Gotti.
Sono state anche ufficializzate le due presidenze onorarie: la prima di Giovanni Fassi per l’Edelweiss Albino (già del papà Franco negli anni 70) e quella di Lucio Mistri per OROROSA BASKET.
Non ci resta che augurare al progetto Playing for Bergamo un grande successo.

Sergio Tosini