Trescore punta con decisione a garantire la sicurezza della propria comunità, cercando di ampliare e potenziare l’esistente impianto di videosorveglianza, peraltro già riqualificato negli ultimi mesi del 2016. Con la partecipazione a un bando di Regione Lombardia che prevede il cofinanziamento di progetti riguardanti la sicurezza urbana, l’ufficio di Polizia Locale ha presentato il progetto “Alert”, che ha l’obiettivo di garantire un migliore ed efficace servizio di controllo territoriale.
In coerenza e continuità con i Comuni limitrofi e per accertare e reprimere le violazioni al Codice della Strada inerenti la circolazione di veicoli privi della prescritta revisione periodica, della copertura assicurativa obbligatoria r.c. ovvero sottoposti a fermo e/o sequestro, nonché di provenienza furtiva, si è reso necessario l’ampliamento del sistema di videosorveglianza esistente con l’installazione di un nuovo impianto fisso di telecamere, aventi il sistema lettura-targhe ed il sistema di allertamento collegato alla sala di controllo presente presso il Comando di Polizia Locale e direttamente con la pattuglia in servizio.
“Videosorveglianza e telecamere “lettura-targhe” per meglio vigilare sul territorio – spiega l’assessore alla Gestione del territorio Mara Rizzi – Nello specifico, per contrastare la micro-criminalità che si manifesta periodicamente con furti nelle abitazioni e nelle aziende, ma anche per prevenire il teppismo giovanile, l’abbandono abusivo dei rifiuti e gli atti di vandalismo, peraltro in alcuni casi già segnalati contro l’arredo pubblico”.
I sistemi di videosorveglianza e lettura-targhe saranno in funzione 24 ore su 24 sul territorio e verranno collegati gratuitamente anche alla Centrale Operativa dei Carabinieri.
Con un importo complessivo che potrà essere parzialmente finanziato da Regione Lombardia, saranno realizzati quattro portali di lettura-targhe in prossimità degli ingressi del paese: via Gramsci–rotonda Fornaci; via Suardi–ingresso Palaterme; via S.Ambrogio; via F.lli Calvi.
Inoltre, il progetto prevede anche l’implementazione dell’impianto di videosorveglianza esistente, che garantirà l’installazione di una nuova telecamera in prossimità del parcheggio autobus, all’altezza del civico numero 18, in località Albarotto, e di una nuova telecamera in via dell’Aeronautica, in località Macina.

Ti.Pi.