Prestigioso riconoscimento per Rossella Ratto

L’auditorium della Casa dello Sport di Bergamo ha ospitato lo scorso 27 marzo la cerimonia di consegna delle Onorificenze Sportive: Stelle al Merito Sportivo, le Palme al Merito Tecnico e le Medaglie al Valore Atletico.

 

Gli ambiti riconoscimenti, consegnati dal delegato CONI Bergamo Giuseppe Pezzoli, hanno premiato, come da tradizione, società, dirigenti, tecnici, atleti di federazioni ed enti di promozione sportiva che si sono distinti nel corso della stagione 2014. Fra questi, l’ambita Medaglia d’Argento al Valore Atletico “conferita agli atleti italiani che hanno conseguito risultati agonistici eccezionali in campo mondiale”, è stata assegnata alla ciclista colzatese Rossella Ratto, capitana della Inpa Sottoli-Bianchi-Giusfredi.

La campionessa di Colzate, classe ’93, ha già riempito una ricca bacheca nella sua giovane carriera, conquistando medaglie, trofei, Coppe in tutte le categorie, portando in alto nel mondo lo sport bergamasco, in particolare il ciclismo.

Dopo i “passaggi” fra le Esordienti, le Allieve e le Juniores, dove ha fatto incetta di titoli, dal 2012 Rossella Ratto è impegnata nella difficile e agguerritissima categoria Elite, dove la concorrenza è “mondiale”.

Nel 2012, al debutto, non ottiene vittorie, ma nel finale di stagione viene convocata in Nazionale per la prova in linea Elite dei campionati del mondo di Valkenburg, dove riesce a ottenere il sesto posto finale. Nel 2013 si trasferisce tra le file della Hitec Products UCK, formazione norvegese, raggiungendo la connazionale Elisa Longo Borghini. E’ ottava al Trofeo Alfredo Binda-Comune di Cittiglio, prova di Coppa del mondo; quarta a cronometro e terza in linea ai campionati italiani in Trentino; dodicesima nella classifica finale del Giro d’Italia, e quindi seconda a cronometro e quarta in linea (categoria Under-23) ai campionati europei in Repubblica Ceca. Partecipa quindi ai campionati del mondo di Firenze, dove è terza nella gara in linea.

Per il 2014 viene ingaggiata dall’Estado de México-Faren, squadra italo-messicana diretta da Walter Ricci Petitoni. In maggio ottiene la prima vittoria da Elite, vincendo la seconda tappa del Women’s Tour nel Regno Unito (conclude la gara al terzo posto della generale, miglior giovane). In estate, ottiene altri buoni risultati: conclude quarta alla Auensteiner-Radsporttage, facendo sue le classifiche delle scalatrici e delle giovani, quarta sia a cronometro che in linea ai campionati italiani Elite, terza al Giro del Trentino, ottava a cronometro e decima in linea (gare Under-23) ai campionati europei in Svizzera. Tra agosto e settembre è invece quarta al Tour of Norway, al Grand Prix de Plouay-Bretagne (valido per la Coppa del mondo) e al Tour de l’Ardèche. Dopo aver partecipato ai campionati del mondo di Ponferrada, in ottobre ottiene il secondo successo da Elite, vincendo in solitaria sul Colle San Luca il Giro dell’Emilia Internazionale.

E’ proprio grazie a queste prestazioni che il CONI Bergamo assegna a Rossella Ratto la Medaglia d’Argento al Valore Atletico 2014.

Così si è espresso il delegato CONI Bergamo Giuseppe Pezzoli: “Con questa cerimonia si applaude e si premia chi dedica la propria vita alla pratica sportiva, chi con passione veicola a tutti noi un’idea sana, positiva ed educativa dello sport. Sugli scudi i nostri atleti, i nostri campioni, che lavorano duro per guadagnare allori e riconoscimenti in tutta Italia e nel mondo”.

 

T.P.