Progetto Amico, una risposta per la comunità

A volte è come se il tempo si fermasse ed è l’essenza di un attimo. Il miracolo esiste e cerca di dare un senso al quotidiano: un ragazzo che sorride e si diverte a rastrellare foglie secche, suoni lontani di voci, fruscii e chiacchiericci di uomini intenti a spostare rami recisi, sistemare torrenti ridefinendo delle aree verdi.

 

Ed è qui che inizia la magia, si alza il velo della normalità e si scopre la complicità, la collaborazione e la coesione di realtà diverse.

L’identità riscopre un’altra definizione, non la semplice ricerca di appartenenza a certi valori, piuttosto una sorta di costellazione che si definisce e ridefinisce nel percorrere un progetto insieme, dove il singolo individuo insieme all’umanità può orientarsi.

Il “Progetto Amico” nasce da questa coesione, dall’unione di più sinergie per far valere le risorse nascoste; progetto inedito, iniziato nel mese di settembre e conclusosi a dicembre, che ha visto l’unione degli ospiti della RSD Habilita di Albino con il gruppo sportivo “A.Marinelli” di Comenduno.

Tale progetto prevedeva il coinvolgimento di alcuni degenti della RSD Habilita nelle attività di manutenzione e pulizia del “percorso vita” in via Perola, supportati dalla valida competenza e dalla disponibilità dei volontari del gruppo sportivo “A.Marinelli”. Per la precisione, gli ospiti coinvolti nel progetto sono stati cinque e hanno collaborato con gli educatori, coadiuvati dalla psicologa Emanuela Marconi.

La percezione degli ospiti della struttura residenziale di essere una risorsa nella realtà territoriale in cui risiedono è stata rinforzata grazie al riconoscimento che l’amministrazione comunale di Albino, nella persona del vice-sindaco dott. Daniele Esposito, ha voluto donare, tramite un attestato di ringraziamento, siglato dal sindaco Dott. Fabio Terzi, dimostrando sensibilità e sincero interesse verso determinate realtà, in occasione dell’incontro tenutosi in data 22 dicembre, presso la stessa struttura RSD Habilita di Albino, alla presenza del direttore sanitario Dott. Umberto Bonassi e del direttore di struttura dott. Ivano Venturini.

Attualmente, Habilita RSD Albino è una struttura protetta, che accoglie soggetti con gravi o gravissime limitazioni dell’autonomia funzionale, impossibilitati a rimanere in via temporanea o permanente nel proprio nucleo familiare. Usufruiscono dei servizi della residenza persone dai 18 ai 65 anni che necessitano di un supporto assistenziale specifico e di prestazioni sanitarie continue. La residenza ha una capacita ricettiva di 35 ospiti.

 

Tina Gritti