Tutto è pronto, ben definito. Domenica 16 giugno sarà in calendario, nella sua 5^ edizione, la “Berghem#molamia”, la gran fondo di ciclismo organizzata dalla SC Gazzanighese di patron Mauro Zinetti, quest’anno valida anche come 7^ prova della “Zero Wind Show”. L’evento, però, prenderà il via il giorno prima, sabato 15 giugno, con la festa della “Notte gialla”, un momento popolare, di incontro e di festa comunitaria, dove tutti gli iscritti alla “super-pedalata sulle Orobie”, dopo aver ritirato il pettorale, potranno partecipare ad una serata conviviale, dal sapore paesano, sano e genuino, come è una festa popolare, con concerti, sfilate, punti-ristoro, area-expo, stand degli sponsor tecnici della cicloturistica. Una vera serata da urlo!

Si tratta di una formula collaudata – si legge su Cicloturismo – che lo scorso anno ha portato in piazza più di 6.000 persone e oltre 1.300 ciclisti alla partenza della domenica. Tant’è che quest’anno, per quanto riguarda la gara, è stato inserito un tetto massimo di iscritti a 1.500”.

La “Berghem#molamia”, come detto, è una gran fondo molto particolare, che si distingue dalle altre presenti nel panorama nazionale, perché non è completamente agonistica. Lungo il percorso, infatti, ci sono dei tratti di salita cronometrati. Ma per il resto del percorso si può correre “scialli”, con andatura amatoriale, gustando il suggestivo paesaggio e la natura montana delle Prealpi Orobie.

In soli cinque anni, la “BERGHEM#molamia” ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nel panorama del ciclismo amatoriale proprio per questo: grazie alla bontà dell’organizzazione, alla massima sicurezza offerta e alla cura dei dettagli, è riuscita ad offrire sia il ciclismo agonistico che quello amatoriale, in un contesto fantastico. La formula resta la stessa, quella della pedalata con tratti cronometrati, ricchi punti di ristoro lungo il percorso e “pasta party” finale. Inoltre, ogni concorrente può decidere anche durante la gara quale percorso affrontare.

A tal proposito, anche quest’anno saranno tre i percorsi a disposizione. Il più corto è il KÜRT (72.3 km), che presenta solo due parti cronometrate: da Nembro a Selvino (10.5 km per 630 m di dislivello) e da Serina a Zambla (2.5 km per 234 m di dislivello). Poi, ci sarà il MÉZZ (115 km), dove, oltre ai primi due tratti già citati, sarà preso il tempo in un terzo segmento che va da Riva di Solto a Soltocollina (3.5 km per 250 m di dislivello). Infine, il LONK (183 km), che vedrà aggiungere solo parti non cronometrate.

Le salite più importanti che si affronteranno sono: il Colle di Selvino e il Passo Zambla (ascese spesso affrontato al Giro d’Italia e al Giro di Lombardia), il Passo della Presolana (scalata di quasi 20 km con una pendenza che varia dal 3% al 12%), il Colle di Riva di Solto (che si specchia sul Lago d’Iseo) e, infine, il Passo Forcella (da cui invece è visibile il Lago di Endine). Da segnalare che gli ultimi 3 km di salita verso al Presolana sono cronometrati.

Lungo il percorso, inoltre, saranno presenti ben quattro punti-ristoro all-inclusive con spettacoli di intrattenimento (Selvino, Zambla, Presolana e Lovere), di cui tre situati alla fine dei tratti cronometrati, e altrettanti punti di assistenza meccanica.

Per quanto riguarda l’iscrizione il prezzo è di 45 euro se è stata fatta entro il 29 febbraio, di 50 euro se compilata entro il 30 aprile, mentre salirà a 55 euro dal 1° maggio 2024. Se si effettua un’iscrizione di gruppo è previsto uno sconto del 10% sul totale (se si iscrivono almeno 10 persone) e del 20% (se si iscrivono almeno 20 persone).

Per tutti i partecipanti un ricco “pacco-gara”: bottiglia di vino, prodotti tipici locali, borracce e tanti altri gadget.

Infine, all’arrivo, possibilità di salire sul palco delle premiazioni e fesa party finale.

Per informazioni: www.berghemmolamia.eu