Raccolta differenziata al 65% e riduzione della produzione di rifiuti

Un 2012 eccellente per la raccolta dei rifiuti a Fiorano al Serio. E il buon risultato ha portato ad una riduzione della produzione dei rifiuti e soprattutto ad un notevole incremento della raccolta differenziata.

Un risultato raggiunto grazie all’impegno di tutta la cittadinanza, vera protagonista del successo; è per questo che l’Amministrazione Comunale intende ringraziare tutti quei cittadini e tutte le attività commerciali e artigianali che, nonostante gli impegni e le difficoltà quotidiane, dedicano parte del loro tempo e delle loro energie alla differenziazione dei rifiuti e all’attenzione per l’ambiente.

Ma entriamo nel dettaglio con alcuni esempi: per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti indifferenziati, cioè di quelli che inevitabilmente vanno in discarica, nel 2012 sono stati raccolti kg 428.900 contro i kg 492.060 del 2011, con una diminuzione pari a kg 63.160. Per la cronaca, nel 2010 il quantitativo di rifiuti avviati in discarica era addirittura di kg 595.940.

Per la raccolta della plastica, poi, si è passati da un quantitativo di kg 40.620 raccolti nel 2011 ai kg 45.580 del 2012, con un incremento di 12 punti percentuali sulla raccolta differenziata.

Grazie anche alla convenzione con l’associazione “Noi per gli altri”, a Fiorano al Serio si è incrementato il recupero di materiali ferrosi e vetro.

La motivazione della riduzione dei rifiuti prodotti è da ricondurre in parte anche alla contrazione dei consumi legata alla crisi economica, ma se questa è abbinata ad un notevole incremento della raccolta differenziata, significa che i cittadini utilizzano stili di vita più attenti e consapevoli.

Quindi, la strada intrapresa dall’Amministrazione Comunale con il lavoro della Commissione Ambiente sta portando i suoi frutti: si citano ad esempio: l’attivazione della raccolta dei rifiuti non differenziabili con i sacchi comunali; la convenzione con l’associazione “Noi per gli Altri” citata sopra; la collocazione dello strumento didattico per la raccolta del compostaggio domestico nelle scuole; le lezioni di educazione ambientale nella scuola primaria per far crescere nelle nuove generazioni la naturale propensione alla salvaguardia dell’ambiente; l’incentivazione del compostaggio domestico nelle singole abitazioni; l’informativa denominata “dizionario dei rifiuti: come differenziarli dalla A alla Z”, distribuita a tutti i cittadini; l’attivazione della raccolta del tetra-pak unitamente alla carta e cartone.

Grazie a questo risultato, frutto dell’attenzione e collaborazione di tutti, l’Amministrazione Comunale è riuscita a distribuire gratuitamente anche per l’anno 2013 i sacchi comunali a tutte le famiglie. E’ doveroso ed importante ricordare, inoltre, che i benefici e gli interventi in campo ambientale non possono essere valutati esclusivamente con la percentuale di raccolta differenziata, bensì valutando anche gli interventi di “riduzione del rifiuto all’origine”, principio peraltro posto più in alto nella scala gerarchica degli interventi di tutela ambientale dal “Codice dell’Ambiente”, rispetto al riciclo.

In tal senso, sarà significativa anche la riduzione di produzione di plastica, che verrà generata dalla prossima collocazione della “casetta dell’acqua”, presso la Piazza del Mercato. Oltre ad essere un ottimo servizio per i cittadini, porterà un notevole beneficio all’ambiente, con la conseguente riduzione dell’incidenza della plastica stessa nella raccolta differenziata.

Tutto ciò va a beneficio dell’ambiente. E il Comune di Fiorano al Serio è consapevole di questo: aver intrapreso una strada che consente di rispettare il D.Lgs 152/06 che indicava di arrivare a riciclare il 65% dei rifiuti entro la fine del 2012.