Riapre il santuario del Colle Gallo

Il chiosco-ristoro ha ormai riaperto i battenti, come pure il “Museo dei Ricordi del Ciclismo”. Anche la cancelleria è stata sistemata e arricchita di oggetti-ricordo e souvenir del santuario. Inoltre, il sagrato-fontana è stato ripulito, per il rinfresco e l’abbeverata dei ciclisti al capolinea della difficile salita del Colle Gallo. Ormai, tutto è pronto per la riapertura “ufficiale” del santuario della Madonna della Neve, al Passo del Colle Gallo, prevista per lunedì 1° aprile, giorno di Pasquetta. In verità, per rispondere alle richieste dei già tanti pellegrini che salivano al Colle Gallo, il chiosco-ristoro è già aperto da giorni, ma è Pasquetta il giorno tradizionale per la riapertura del santuario mariano. E così sarà. La funzione è fissata per le 17, preceduta alle 16.30 dalla recita del Santo Rosario, e sarà presieduta dal parroco don Giuseppe Bellini.

Quindi, tutti in bicicletta per festeggiare la riapertura del santuario, che si trova al Passo del Colle Gallo, un crocevia intervallivo particolarmente caro agli amanti delle due ruote. Quassù, infatti, a 763 metri d’altezza, c’è il “traguardo” religioso dei pedalatori bergamaschi, il mitico Colle Gallo appunto, che ormai da anni è diventato il “Ghisallo bergamasco”, la meta preferita di tutti i ciclisti “made in Bergamo”, da quando nel 1990 è stato ristrutturato e ampliato dal compianto mons. Aldo Nicoli, diventando il “Santuario della Madonna dei Ciclisti”. Proprio per loro, ma anche per tutti i pellegrini di Gaverina, della Val Cavallina e della Val Seriana, la parrocchia di San Vittore di Gaverina ha messo in calendario la “Messa di riapertura” del santuario mariano, che rappresenta un momento di incontro e di festa, un’occasione per fare la classica scampagnata di Pasquetta, un fresco pic-nic sui dolci pianori che si allargano davanti al santuario.

Durante la festa, la parrocchia di Gaverina enderà noto il programma delle manifestazioni ricreative e culturali che si intendono allestire al santuario per la stagione estiva 2013. Ad emergere ancora una volta, sull’onda lunga dei successi delle scorse edizioni, sarà l’iniziativa “Premiamo l’Ultimo”, che ormai da tre anni premia l’ultimo classificato del Giro d’Italia e del Tour de France. E si lancia in una nuova avventura: premiare anche l’ultimo arrivato della Vuelta di Spagna. Inoltre, verrà realizzato un depliant ciclo-turistico che riproduce il “Circuito dei Santuari dei Ciclisti della Lombardia”: una mappa dei santuari lombardi dedicati al ciclismo. Oltre al “Santuario dei Ciclisti” del Colle Gallo, infatti, in Lombardia sono presenti anche la Madonna del Ghisallo a Magreglio (CO), il santuario di Montonate a Mornago (VA), il santuario di Ardena (VA), il santuario della Madonna della Strada a Levata (CR). Questo grazie alla generosità di alcuni sponsor: Ristobio Alzano Lombardo, Nicoli Trasporti Albino, Arredamenti Confalonieri Nembro, Spedizionieri Elledi Grassobio, Zanga Case Albino, Autorota Bergamo, Bergamelli srl (Ecologia e Strade) di Albino.

 

Luisa Pezzotta