Chiunque percorre in questo periodo le strade di Albino e delle sue frazioni ha l’opportunità di notare un incremento nell’abbandono dei rifiuti e nell’esposizione dei rifiuti stessi in modo da non consentire la corretta raccolta da parte degli addetti.

Per questo motivo s’intende fare appello al senso civico dei cittadini, affinché collaborino maggiormente, sia prestando attenzione a ciò che espongono e al modo nel quale lasciano i propri rifiuti fuori casa, sia nella rilevazione e segnalazione di rifiuti abbandonati.

Spesso giungono segnalazioni agli uffici di abbandoni di rifiuti o di uso non corretto dei cestini, ma è molto raro che le stesse siano accompagnate da indicazioni su chi lascia, in modo arbitrario, i rifiuti in giro, in particolar modo nei casi ricorrenti, ossia quando ogni settimana negli stessi luoghi si trovano rifiuti non conformi.

La cura dell’ambiente comincia dai gesti quotidiani. Prima di gettare un oggetto ci si può chiedere se possa essere utile ad altre persone e prima di buttare un rifiuto ci si può chiedere dove andrà a finire. Anche chi non ha tempo o voglia di porsi tali domande è in grado di seguire le indicazioni fornite dal Comune per operare la raccolta differenziata dei rifiuti ed esporli nei tempi e modi indicati.

Si ricorda che i rifiuti possono essere esposti a partire dalle ore 18:00 dei giorni antecedenti le raccolte. I contenitori vuotati vanno ritirati non appena possibile e, comunque, entro il giorno di passaggio per motivi d’igiene, di decoro e per non ingombrare strade e marciapiedi.

Gli stessi vanno posizionati nei pressi delle rispettive abitazioni oppure, se ciò non sia possibile, in punti di raccolta in modo ordinato e divisi per tipologie: carta e cartone, plastica, vetro e lattine, rifiuti organici, bidoni grigi, sacchi di pannolini/pannoloni con apposte etichette di riconoscimento. In questo modo viene agevolato il lavoro di recupero da parte degli addetti.

Si ricorda che non sono oggetto di raccolte domiciliari le cassette di plastica e di legno, che vanno conferite separatamente dagli utenti al centro di raccolta di via Partigiani n. 2 A.

I cestini sono a disposizione per i rifiuti minuti: fazzoletti, cartine, mozziconi, sacchettini con feci animali ecc. non per conferire sacchetti con la spazzatura di casa…

A disposizione sul sito internet del Comune di Albino: www.comune.albino.bg.it nella sezione ecologia e presso gli uffici tributi ed ecologia comunali sono disponibili copie della guida informativa sulla raccolta rifiuti e il calendario delle raccolte 2022.

Infine s’informa che la cessione di rifiuti in carta, cartone, plastica, vetro, lattine, ferro e metalli genera degli utili al Comune, variabili a seconda della qualità degli stessi: se le frazioni estranee per ogni tipologia sono basse si possono ricavare buoni compensi, viceversa se sono alte i corrispettivi si riducono drasticamente fino ad azzerarsi.

Per esemplificare: il compenso per la cessione della plastica varia in genere da oltre Euro/ton 200 ad Euro /ton 5 a seconda che la qualità sia buona o scarsa (valutata tramite analisi a campione.). Tutto ciò va ad influire sui costi generali del servizio e, quindi, sull’importo della tariffa rifiuti che ogni utente verserà al Comune.

E’ quindi chiaro che operare la raccolta differenziata in modo puntuale conviene e produce ricadute positive sull’ambiente e risparmi sui costi comunali.