Migliora nella struttura, diventa più sicura e si completa nei servizi la Caserma della Stazione dei Carabinieri di Albino. Dopo alcuni incontri conoscitivi, che hanno visto impegnato il Comandante della Stazione dei Carabinieri, il Mar. Magg. Francesco Chiofalo, l’amministrazione comunale ha provveduto alla realizzazione di un intervento di manutenzione straordinaria della caserma, che ha previsto la sistemazione della struttura, al fine di migliorare la sua funzionalità, e la sua messa in sicurezza. Il progetto, avviato nello scorso mese di agosto, ha interessato soprattutto la copertura: un intervento quanto mai necessario, perché il tetto era ricoperto di eternit, un materiale che, secondo le nuove normative, andava rimosso e sostituito con un sistema idoneo. L’operazione di rimozione è stata precisa e minuziosa, seguendo un protocollo di sicurezza in linea con il dettato legislativo. “Era un intervento oltremodo necessario – ha sottolineato il sindaco Fabio Terzi – Erano anni che si avvertiva la necessità della sostituzione della copertura, alla luce del pericoloso degrado a cui stava andando incontro il materiale di copertura, l’eternit appunto. L’intervento era una nostra priorità amministrativa, presente a chiare lettere nel nostro programma elettorale. Appena siamo riusciti a rintracciare le risorse necessarie, tutte provenienti dalle nostre casse comunali, abbiamo prontamente redatto il progetto, con le sue tempistiche e modalità d’intervento. Così, ad agosto, siamo partiti e, in poco meno di due mesi, siamo arrivati al traguardo, consegnando un’opera ben fatta, funzionale e sicura”.
L’intervento, come detto, ha impegnato le casse comunali per una spesa di 100.000 euro: tutte risorse di bilancio, quindi nessun indebitamento.
“Era un intervento non più procrastinabile – ha aggiunto il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Albino, il Mar. Magg. Francesco Chiofalo – Appena mi sono insediato lo scorso anno, ho subito sottolineato all’amministrazione comunale il carattere di urgenza di questo intervento, in linea con la normativa relativa alla sicurezza sui luoghi di lavoro. Ho trovato subito grande disponibilità da parte del sindaco e della Giunta Comunale ad intervenire con lavori di manutenzione straordinaria, al fine di migliorare la funzionalità della struttura.”
Ma attenti. Non solo la sistemazione del tetto, ma anche della recinzione, che è stata completamente rinnovata, recependo le indicazioni legislative in merito alle zone militari: quindi, una nuova recinzione, su tutti i lati. E, inoltre, sistemazione degli impianti elettrici di apertura dei cancelli: per i veicoli militari, per le autovetture private e per l’ingresso degli utenti. E, da ultimo, un impianto di condizionamento, in quanto assente.
“Ribadisco che gli interventi erano quanto mai necessari – ha continuato il primo cittadino – Diversamente, ci sarebbe stato il rischio della chiusura della caserma. Ma per noi, e credo per tutta la comunità albinese, questa ipotesi era da cancellare: troppo importante il presidio della Stazione dei Carabinieri per il nostro territorio. Troppo importante l’opera svolta sul territorio dalla Benemerita, per garantire vigilanza, controllo e sicurezza della popolazione, e per salvaguardare l’ordine pubblico, assicurando peraltro buoni standard qualitativi di vivibilità. Ecco, quindi, spiegato, il pronto intervento di sistemazione dello stabile della caserma. Un intervento quanto mai doveroso, il giusto riconoscimento ai nostri Carabinieri, che ringrazio pubblicamente per la loro presenza e operatività”.
“Annuncio che già dal prossimo anno verranno realizzati altri interventi sulla struttura – ha proseguito il Mar. Magg. Francesco Chiofalo – Quanto prima provvederemo a dotare la nostra scala d’ingresso di uno scivolo per disabili, a norma di legge, per garantire la piena accessibilità alla struttura, in quanto il carrello sollevatore è guasto e la riparazione è troppo costosa, come anche la manutenzione. E, a seguire, interverremo sui servizi igienici, mediante un loro rifacimento, che permetta anche la realizzazione di bagni assistiti per soggetti disabili. Inoltre, una tinteggiatura dei locali interni. Prevista, poi, in accordo con la Polizia Locale, la sistemazione sul territorio di nuovi cartelli segnaletici. Infine, a spese dell’Arma, andremo a installare un nuovo centralino interno”.
“Senza dimenticare l’aumento della nostra presenza sul territorio – ha concluso il comandante Chiofalo – Colgo l’occasione, infatti, per segnalare che, in occasione delle festività natalizie, verrà potenziato il pattugliamento, a piedi e in auto, in virtù anche di un aumento di personale: ora, la Stazione ha un organico di 11 unità; un nuovo Carabiniere è giunto in servizio dalla Scuola Carabinieri di Torino e andrà a rafforzare la nostra squadra”.

Tiziano Piazza