Salto in avanti per Astorica. Ora, è sponsor tecnico del teatro Donizetti di Bergamo

Cresce e si fa sempre più interessante e ricca di scenari la programmazione culturale ed artistica di “Astorica” (Associazione Storica Città di Albino), che da alcuni anni sta regalando alla comunità albinese momenti di intensa promozione culturale, unitamente a ricerca storica e artistica su particolari periodi della storia, con conquista di interessantissime ribalte, che vanno a raggiungere spazi e luoghi oltre i confini provinciali fino anche a palcoscenici internazionali.

 

In questo solco di conquista professionale si inserisce un recente successo. Infatti, Astorica è diventata sponsor tecnico del Teatro “Gaetano Donizetti” di Bergamo, per la messa in scena della Lucia di Lammermoor.

La rappresentazione dell’opera Lucia di Lammermoor, dramma in tre atti di Salvatore Commarano e musiche di Gaetano Donizetti, è andato in scena a Bergamo il 26 ed il 28 settembre scorso, utilizzando proprio l’equipaggiamento messo a disposizione dall’Associazione Storica Città di Albino, che ha fornito, per l’occasione, una trentina di spade, una dozzina di alabarde e lance, diversi scudi ed il pugnale con il quale, al terzo atto, quadro secondo, nella scena culminante della sua follia, Lucia di Lammermoor uccide il marito Arturo, durante la prima notte di nozze,…successivamente muore pure lei. Nella scena finale dell’opera, la campana a morto annuncia la morte di Lucia e Sir. Edgardo, che non può vivere senza di lei, si trafigge con lo stesso pugnale.

Un grande successo, che premia il lavoro costante e continuo dell’associazione, da sempre alla ricerca della perfezione nelle proposte culturali ed artistiche, ma soprattutto di uno stretto rapporto fra rappresentazione scenica e fedeltà al fatto storico di riferimento.

A Bergamo, nello specifico, il logo di Astorica ha fatto la sua comparsa sui cartelloni e nelle locandine che pubblicizzavano la recita dell’opera, nell’ambito del BMF (Bergamo Musica Festival) 2014. Ma c’è di più. Astorica supporterà ancora il Teatro Donizetti, in occasione di prossime rappresentazioni teatrali ambientate nel periodo della Roma Imperiale o nel Medioevo, mettendo a disposizione le proprie attrezzature e i propri oggetti di scena.

Questo importante successo professionale arriva dopo una “stagione” che ha visto Astorica impegnata in diverse rappresentazioni. Infatti, dopo essersi cimentata, nella scorsa primavera, nella rappresentazione della Via Crucis, ad Albino, un evento che ha riscosso molto interesse da parte della popolazione, Astorica è stata impegnata in numerose attività di rievocazione storica e di coinvolgimento delle scuole. Tra le più recenti ricordiamo: Bianzano, 2 e 3 agosto, “Alla Corte dei Suardo”, dove ha partecipato con 40 figuranti a piedi e 8 a cavallo; Gromo, 16 agosto, rievocazione medievale; Clusone, 23 agosto, festival “Clusone verso Expo 2025”; Albino, 20 settembre, accoglienza degli alunni delle classi prima media con rievocazione di una storica partita a scacchi su scacchiera gigante con gli alunni nelle vesti dei vari pezzi del gioco degli scacchi; Chiuduno, 12 ottobre, festa di San Lucio, rievocazione medievale e collaborazione con la parrocchia per scene in abbigliamento romano.

Fra i prossimi appuntamenti, invece, c’è innanzitutto la trasferta di Scanzorosciate, il 19 ottobre, dove un gruppo di legionari e di gladiatori, accompagnati in corteo da nobili e dame, proteggerà il senatore romano che, su una biga scortata da 8 cavalieri a cavallo, porterà in trionfo il premio per il vincitore del Trofeo Picchiatelli 2014, mostra-concorso nazionale di modellismo storico, al quale parteciperanno concorrenti da tutta Italia, nonchè alcuni concorrenti stranieri, esponendo più di mille opere. Infine, ad Alzano, il prossimo 11 novembre, festa di San Martino, Astorica parteciperà alla rievocazione, per le scuole elementari, dell’episodio di San Martino che spartisce il mantello con il mendicante.

Da segnalare, poi, che Astorica, per il secondo anno consecutivo, ha sostenuto “Bergamo Scienza”, mettendo a disposizione dell’Istituto “Oscar Romero” di Albino, per il progetto “Viaggio attraverso il tempo, nel mondo dei numeri e del calcolo”, l’abbigliamento che verrà utilizzato dagli studenti della 5aA e 5aB per inscenare questo “viaggio”, partendo dagli uomini primitivi, attraversando il periodo sumero-babilonese, per approdare al Medioevo. Il laboratorio didattico di “Bergamo Scienza”, presso l’ISIS “Oscar Romero” di Albino è stato attivo dal 6 al 17 ottobre e ha ricevuto la visita di studenti delle scuole elementari e medie inferiori provenienti da varie parti d’Italia. Lo scorso anno, per esempio, ha ospitato ben 1.500 visitatori.

Per Astorica, sempre alla ricerca di nuove collaborazioni, un’ulteriore occasione per dimostrare le proprie capacità e professionalità.

 

T.P.