E’ sempre più attiva e dinamica la proposta artistica del prof. Gabriele Laterza, di Fiorano al Serio, docente di lettere del liceo scientifico “Amaldi” di Alzano Lombardo. Venerdì 23 marzo, alle 21, presso la chiesa parrocchiale di Semonte, propone “Se il cielo è lontano”, uno spettacolo musical-letterario, che offre pagine più belle dei Promessi Sposi raccontate con la musica di J.S.Bach
Lo spettacolo, voluto dalla Parrocchia di Semonte e dalla locale sezione dell’AVIS e proposto in collaborazione con la Società Dante Alighieri, è molto interessante, all’insegna della cultura e della buona musica. La voce recitante è quella dello stesso Laterza, che interpreta in forma scenica alcuni episodi dei Promessi Sposi, mentre l’accompagnamento musicale vede Giuliano Todeschini impegnato all’organo, eseguendo brani di J.S.Bach.
Nello specifico, lo spettacolo propone, coniugate al genio creativo di J.S Bach, alcune delle pagine più dense di significato dei Promessi Sposi: l’addio ai monti da parte di Lucia, dopo il fallimento del tentativo di celebrare il matrimonio con Renzo; il sogno tormentato di don Rodrigo, alla fine del quale il potente signorotto scopre di essere malato di peste; lo struggente ultimo saluto della madre di Cecilia alla sua bambina appena morta; la notte drammatica dell’Innominato che, ad un passo dal suicidarsi, coglie la possibilità di un’altra vita. Come pure la figura di don Rodrigo.
La voce recitante di Laterza dialoga o si alterna o è sottolineata dalla musica di J.S.Bach scelta ed eseguita da Giuliano Todeschini. La scelta di musiche bachiane è dettata da una ragione stilistica: proporre uno stile musicale molto definito e di un unico autore in rapporto all’opera letteraria ed esplicitare il profondo legame tra musica e fede.