Proseguono nel 2024 le attività, con relative ambizioni, del Progetto Giovani Ciclisti – Team Mazzola tra gli Elite/Under23. Quella di quest’anno sarà la quarta stagione della compagine bergamasca, diretta del Team Manager Daniel Mazzola, con sede logistica ad Albino.

Questa stagione si prospetta come un altro step di crescita, che dalla nascita del team è stata continua, sia sui mezzi e figure che sull’aspetto dei corridori – sottolinea Daniele MazzolaUn programma-gare rinnovato e nuove dotazioni tecniche all’interno del team, oltre alla presenza confermata di due figure fondamentali, purtroppo rare nei club italiani, come quelle del Dottor Roberto Benis, che sarà lo psicologo sportivo/mental coach, e del Dottor Dante Arrigoni, che ricoprirà il ruolo di dietista: figure a disposizione di atleti e anche staff non scontate”.

Quest’anno – continua Daniele Mazzola – l’obiettivo è continuare a crescere nella nostra filosofia, con il gruppo mantenuto dal 2023, e far crescere i nuovi arrivati. Le prospettive sono buone ed anche la qualità dei corridori cresce di anno in anno. Io personalmente mi sto preparando con i ragazzi, com’è stato negli ultimi quattro anni, ma sto valutando sulla mia attività da corridore su strada, soprattutto dopo problemi fisici e sfortune avute personalmente nelle ultime stagioni. Nel caso, mi piacerebbe valutare un’attività su pista da buon velocista. Comunque, rimane e rimarrà il mio importante ruolo nel progetto da me creato”.

Il Team Mazzola Elite/Under23 nel 2024 avrà anche l’opportunità di maturare esperienza all’estero, partecipando ad alcune gare oltreconfine.

Questo progetto non è piccolo, ma bensì giovane – prosegue Mazzola – L’obiettivo di diventare uno dei team di riferimento non è cambiato: ovviamente, in un sistema diverso da quello attuale e con il tempo. Anche nella comunicazione stiamo impostando una strada diversa, come si può costatare sui social del progetto come Instagram o Facebook. In particolare, dopo la lettera/sottoscrizione con la proposta di nuove regolamentazioni della categoria, inviata al Presidente Dagnoni lo scorso ottobre, queste parole prendono un nuovo significato: gli attuali regolamenti stanno portando all’implosione del sistema, basti vedere le recenti defezioni di team storici; e credo che non saranno gli ultimi nei prossimi anni, bensì un doloroso inizio secondo il mio pensiero

Il Progetto Giovani Ciclisti (come già avviato nel 2023) accoglierà tra le sue fila anche un nuovo piccolo gruppo di tre Juniores, a cui sarà data la possibilità di riscattarsi, per riuscire a dimostrare il loro valore, provando così a passare di categoria. “Infatti – precisa Mazzola – in quasi tutti gli sport, a prescindere dal talento, sino a 18 anni circa si gareggia, solo dopo è giusta una selezione, non prima”.

Diversi i partner del PGC Team Mazzola nel 2024. Il team U23 correrà sulle bici modello “M2 racing” montate Shimano ultegra, con ruote Vision modello metron, e sarà vestito dal marchio “Primo Cycling”, azienda tra i promotori del progetto. A sostenere il sodalizio anche: Invidia Clothes dal 1973, Banca BCC-Milano, S.T.E. Costruzioni, Torri Carrozzeria e Soccorso stradale, Amabile-abbigliamento bimbo, Duo Mazzola Music, SeriateGomme di Juri Gambarini, Castello di Zorzino Appartament, Zani BikeFit e Zanga Arredamenti.

 

P.S.