Tanti saluti speciali ad un tipo senza eguali

A settembre scorso, in occasione del 36° anno di Matteo, i genitori hanno contattato una associazione che organizza viaggi a Roma per persone portatori di handicap. La fatica del viaggio, partito da Brescia, è stata ripagata dal pass per l’udienza del mercoledì: ovvero, la speranza di vedere il Santo Padre.

All’entrata, Matteo e gli altri componenti del viaggio, vengono accompagnati da un addetto all’organizzazione in prima fila. E lì, la speranza diventa realtà: Infatti Matteo, non solo vede il papa ma viene anche salutato e abbracciato dal pontefice. Inutile dire che, per tutti, l’emozione è stata forte: questo momento non verrà mai dimenticato da Matteo e dai suoi genitori!

 

Un abbraccio

 

Le tue cugine e i tuoi cugini