Domenica 15 gennaio 2017, presso la libreria IBS di via XX Settembre, a Bergamo, verrà ufficialmente presentato “Team-Up Teseo e l’Arcangelo Michele”, terzo libro dell’autrice gazzanighese Anita Anesa. Presenza ormai consolidata nelle librerie, la scrittrice seriana, classe 1956, originaria e residente a Gazzaniga, torna alla ribalta delpanorama letterario con la pubblicazione del suo terzo libro, che giunge a tre anni di distanza del grande successo della sua prima opera “La saga dei nessuno”, pubblicata nel 2013, e a due anni dal secondo manoscritto, “Le amiche cartomanti”, del 2014.
Edito da Silele Edizioni, “Team-Up Teseo e l’Arcangelo Michele” narra le avventurose vicende di un gruppo di amici, Teseo, David, Ducezio ed Ermes, che partono per la meravigliosa Grecia, paese alle prese con la moderna crisi economica, ma che custodisce il fascino intramontabile della storia e della civiltà ellenica che da secoli incanta gli animi di tutta la gente del mondo, compresi quelli dei protagonisti. Questi ultimi intraprendono un viaggio fisico, ma in un certo senso anche introspettivo, che mescola sfortune, come il licenziamento dei giovani dal lavoro, a peripezie e imprevisti con antagonisti armati di magia, mitologia e incontri inaspettati con animali che giocano il ruolo di personificazione del genere umano. Una lettura simpatica e a tratti spiritosa, che propone scherzosamente qua e là anche analogismi con il dialetto bergamasco come il fantomatico notaio “Lepròpe-opytòc”, apparente nome tipico greco che richiama l’epiteto dialettale “L’è pròpe ö pitòc”, o anche modi di dire, proverbi, metafore. Un alternarsi di sventure e gioie per i protagonisti, narrate e ricostruite sotto forma di corrispondenza epistolare tra Teseo e il Signor Apostolakis, i quali si destreggiano tra avventure terrene e l’aiuto di un mondo spirituale e immateriale, con il supporto dell’amore e della fede; e, infatti, sarà proprio il “credere fortemente in qualcosa” che li farà infine giungere alla meta.
La nuova opera di Anita Anesa è un racconto di sinergia di squadra e di amore, che si lascia piacevolmente leggere, grazie alla sua trama scorrevole e divertente. La scelta dell’autrice dell’Arcangelo Michele non è casuale: personalità emblematica della fede cristiana, rappresenta la forza, il vittorioso trionfo sul male, sulle forze negative. Figura, quindi, particolarmente cara ad Anita Anesa, rappresentata peraltro nella suggestiva copertina del libro, opera di Calogero Luigi Ferraro.
Anita Anesa scrive racconti da quando era alle scuole medie; ex-dipendente dell’Amministrazione Pubblica, è in pensione da due anni e passa il suo tempo libero dedicandosi alla letteratura, in particolare trascorre i pomeriggi ascoltando musica e cercando ispirazioni per le sue opere. Nel suo primo libro “La saga nei nessuno” ha raccontato la storia di una famiglia dagli anni ’30 agli anni ’90, che riemerge dalle pagine di un manoscritto ritrovato casualmente da una donna sopravvissuta alla distruzione della Terra. Una novella intrisa di vicende intrecciate, fra fede, fantasmi, sogni e un tragico amore. “Le amiche cartomanti”, sua opera seconda, presenta invece la vita di quattro amiche, molto diverse tra loro, che ogni venerdì pomeriggio si riuniscono per praticare la cartomanzia, nelle cui carte sperano di veder realizzare i propri sogni e desideri.
Tre romanzi quelli di Anita Anesa che, fra sorrisi ed emozioni, catturano il lettore fino all’ultima pagina, concedendogli di assaporare un fiducioso lieto fine. E ora già si parla di un possibile quarto romanzo.

Silvia Pezzera