“E’ l’azione, non il frutto dell’azione, ciò che è importante. Devi fare la cosa giusta. Potrà non essere in tuo potere; potrà non avvenire nella tua epoca, che vi sia qualche frutto. Ma questo non significa che tu debba smettere di fare la cosa giusta. Potrai non sapere mai quali risultati derivano dalle tue azioni. Ma se non farai niente, non vi sarà alcun risultato”. Con queste “sacre parole” di Ghandi, che fanno riflettere su come può essere importante il frutto di un’azione, il comitato organizzatore Telethon 2016 della Valle del Lujo vuole ringraziare i cittadini albinesi per tutto quello che sono riusciti a fare nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 dicembre, quando, nella raccolta dei fondi durante le iniziative Pro Telethon, ha raccolto una sostanziosa cifra di denaro.
E, proprio alla luce della somma raccolta dal Comitato, formato per l’occasione dalle parrocchie di Casale, Fiobbio e Vall’Alta, dal Gruppo Alpini Oltre Serio, dal Gruppo staffettisti, dal Gruppi Volontari della Valle del Lujo e dal Gruppo Aido di Cene, si può ben dire che anche quest’anno si è centrato un bel traguardo, nel segno della solidarietà. Dalle varie iniziative e manifestazioni, infatti, si sono raccolti ben 2.653,20 euro, così articolati: 2.403,10 nei punti di raccolta di Casale, Fiobbio, Molinello, Vall’Alta, Gruppo Alpini Oltre Serio e varie Bergamo; e 250,10 dal Gruppo Aido di Cene, co-organizzatore il 18 dicembre della Camminata della Solidarietà.
Niente da dire, le cifre parlano da sole. Sono il risultato della generosità e della disponibilità della gente comune che, con grande impegno e offerta del proprio tempo libero, ha donato in maniera gratuita e disinteressata, puntando a sostenere progetti e attività di aiuto. E così è stato anche quest’anno per Telethon 2016, che in Valle del Lujo (ma certamente anche ad Albino, ad opera della Polisportiva Desenzanese, impegnata anch’essa nella raccolta fondi per Telethon) ha staccato ancora numeri da record,
Del resto, è cosa risaputa. Non c’è crisi economica che tenga. Quando la finalità è solidale, la comunità albinese non manca mai di far valere il proprio spirito di gratuità, facendo registrare numeri veramente impensabili alla vigilia, raccogliendo una buona quota di offerte. Merito di una buona organizzazione che ha visto la partecipazione di diverse realtà di volontariato, gruppi sportivi e socio-culturali, parrocchie, ben riuniti in un Comitato ad hoc.
Da segnalare, che proprio domenica 18 dicembre il Gruppo di staffettisti della Valle del Lujo si è unito con il Comitato Telethon di Pradalunga e insieme si sono recati a Bergamo, capolinea della manifestazione Telethon 2016.
“Da un paio d’anni – spiega il referente del Comitato Pro Telethon della Valle del Lujo Nunzio Carrara – operiamo in collaborazione con il Gruppo Aido di Cene, che ci ha permesso di allargare i nostri punti di raccolta. Grazie a tutti, e un abbraccio di cuore”.

Stefania Pezzotta