I saggi dicevano che, dopo il verbo “amare”, è il verbo “aiutare” il più bello del mondo, il più completo, il più appagante. Ben lo sanno i volontari, quei tanti volontari del Comitato Telethon di Desenzano e Albino, che ogni anno si mettono in moto, spendendo il loro tempo, per contribuire a rendere sempre più bello, completo e appagante il risultato delle iniziative che puntano a raccogliere fondi per sostenere la lotta alla distrofia muscolare e alle altre malattie genetiche molto rare, per cercare di trovarne una cura. Nello specifico, individuando i progetti di ricerca più validi, finanziando l’attività dei migliori ricercatori italiani e gestendo direttamente i propri istituti di ricerca. Un carnet di iniziative che anche quest’anno non mancheranno di coinvolgere tante persone, con l’obiettivo di sensibilizzare sull’importanza (e la necessità connessa) di Telethon. Merito, come detto, del Comitato Telethon di Desenzano e Albino, che vede in cabina di regia la Polisportiva Desenzanese e l’Oratorio San Giovanni Bosco di Desenzano, unitamente a tante altri gruppi, coinvolti appunto delle iniziative in calendario.
Quest’anno, poi, Telethon ha un sapore particolare, quello delle celebrazioni di un anniversario, anzi due: il 35° anniversario di fondazione della Polisportiva Desenzanese (1982 – 2017) e il 25° anniversario delle Staffette Telethon (1992 – 2017).
Bene, come detto, tante iniziative, la prima delle quali, in programma domenica 10 dicembre, è la “Staffetta Telethon”, denominata “Camminare fa bene a Te…lethon e alla tua salute”: in campo, a livello organizzativo, i Comuni di Nembro e Pradalunga, la Comunità Montana Val Seriana, la Uildm di Bergamo, la sezione di Gorle dell’Associazione Nazionale Carabinieri e gli alpini di Pradalunga.
Dalle 7.30 alle 12, una camminata non competitiva di 5 Km, con partenza e arrivo al parco Don Bosco di Pradalunga, sede sociale del Gruppo Alpini di Pradalunga, lungo la pista ciclopedonale della Val Seriana. Il percorso è adatto a tutti, anche alle persone con disabilità. A chi volesse, poi, si dà la possibilità di ripetere un anello di 3 Km diverse volte, fino alle 12.
Ed eccoci a sabato 16 dicembre, quando è in programma la tradizionale “Raccolta Fondi per Telethon”, dalle 15 alle 19, in via Mazzini, davanti al piccolo sagrato della chiesa di S.Anna. A corredo, distribuzione di gadget e vin brulè con i volontari del Gruppo Ecologico Valle Seriana (GEVS). In serata, poi, alle 21, presso l’Auditorium Comunale, grazie al Comune di Albino, “Concerto per Telethon” con il gruppo “Take it voices” (soul and black music) e presentazione della “Staffetta Podistica”, in programma il giorno dopo. Infatti, domenica 17 dicembre, il GAV Vertova, La Recastello di Gazzaniga, l’associazione Federica Albergoni onlus, il Gruppo Alpini di Albino, l’Oratorio San Giovanni Bosco di Desenzano organizzano l’edizione 2017 della “Staffetta Podistica”, quest’anno da Valbondione ad Albino. La partenza è alle ore 12.30 da Valbondione, toccando i seguenti paesi: Gandellino, Gromo, Ardesio, Villa D’Ogna, Piario, Parre, Ponte Nossa, Colzate, Vertova, Fiorano al Serio, Cene, Albino. Accompagnano la staffetta: sezione di Albino dell’Associazione Radioamatori Italiano, Croce Verde di Colzate, Croce Blu di Gromo.
Ad Albino, la corsa arriverà intorno alle 17.10, presso la Piazza del Santuario della Madonna della Gamba; da qui, si formerà un corteo che, accompagnato dal Complesso Bandistico di Albino, andrà in sfilata per le vie della città, fino al Parco Alessandri, capolinea della staffetta. Intanto, proprio al parco Alessandri, dalle 15, è stato organizzato un momento di animazione, con giochi, truccabimbi e tanto divertimento, in attesa dell’arrivo della staffetta. Previsto anche uno stand per la raccolta fondi Pro Telethon, e un punto di ristoro offerto da ASCOM Bergamo.
Per la cronaca, è dal 1992 che la Polisportiva Desenzanese organizza la “Staffetta Podistica” della Valseriana, da Valbondione a Bergamo, con raccolta fondi nei vari paesi di passaggio della stessa. Oggi, in verità, si sono aggiunte altre staffette, che toccano tutta la provincia di Bergamo. Quest’anno, la staffetta ha come traguardo Albino, per festeggiare il 35° anniversario di fondazione della Polisportiva Desenzanese.

Luisa Rovelli