“Ricordati, se mai dovessi aver bisogno di una mano che ti aiuti, che ne troverai una alla fine del tuo braccio… Nel diventare più maturo scoprirai che hai due mani. Una per aiutare te stesso, l’altra per aiutare gli altri”. Riprendendo questa frase della celebre attrice Audrey Hepburn, è un intreccio di mani quello che sta animando i volontari del Comitato Telethon di Desenzano e Albino, che anche quest’anno sono in strada, spendendo il loro tempo, per allestire tante iniziative di solidarietà, che puntano a raccogliere fondi per sostenere la lotta alla distrofia muscolare e alle altre malattie genetiche molto rare, per cercare di trovarne una cura; in particolare, finanziando l’attività di Telethon.
Ricca e articolata la “cabina di regia” che muove il carnet di iniziative di Telethon 2018: c’è la Polisportiva Desenzanese e l’Oratorio San Giovanni Bosco di Desenzano, che aggregano anche altri gruppi, come il GEVS Gruppo Ecologico Valle Seriana, l’Associazione Genitori, l’Associazione Federica Albergoni onlus, il Gruppo Alpini di Albino, l’Istituto Comprensivo di Albino e lo stesso Comune di Albino.
Fra le tante iniziative, si segnala la “Raccolta Fondi per Telethon”, in programma sabato 8 dicembre, dalle 15 alle 19, in via Mazzini, davanti al piccolo sagrato della chiesa di S.Anna. A corredo, distribuzione di gadget e vin brulè con i volontari del Gruppo Ecologico Valle Seriana (GEVS). Si passa, poi, a mercoledì 12 dicembre, quando, per le vie di Desenzano, dalle 19.45, si potrà curiosare fra ali di bambini, che aspettano il passaggio di Santa Lucia. Merito della Polisportiva Desenzanese e dell’Oratorio San Giovanni Bosco di Desenzano. Cambio di registro domenica 16 dicembre, quando, nell’ambito delle iniziative organizzate dall’associazione commercianti “Le Botteghe di Albino”, la Polisportiva Desenzanese allestirà un gazebo per la raccolta fondi Telethon.

P.S.