Tempo di bilanci per l’associazione “Federica Albergoni onlus”

E’ ora di fare un bilancio delle attività realizzate nel 2014.

 

E’ stato un anno di attesa per la certificazione dell’Unità Mobile: speriamo che gli interessati, il dott. Luca Barcella del centro trasfusionale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII e successivamente l’ASL provinciale, ci facciano un bel regalo per il prossimo Natale. Questo problema non ci ha permesso di fare le campagne di sensibilizzazione nei vari paesi della provincia di Bergamo e, quindi, il prelievo per la tipizzazione sull’Unità Mobile.

Per capire il funzionamento della stessa, abbiamo fatto delle “prove di reclutamento” ad Albino (maggio) e a Calusco (luglio): in tre ore di lavoro abbiamo raccolto, con il prelievo per la tipizzazione, circa 40 persone ad ogni intervento; questo fatto fa capire l’importanza dell’Unità Mobile.

Inoltre, abbiamo fatto, e stiamo facendo, degli interventi nelle scuole primarie, secondarie e superiori della provincia di Bergamo, grazie alla collaborazione dell’ufficio scolastico dell’ambito provinciale, coordinato dal Dottor Guglielmo Benetti.

E non dimentichiamo le varie iniziative cha abbiamo organizzato, soprattutto il “Federica’ Day”. Nello specifico, poi, in collaborazione con la scuola di danza della Polisportiva Desenzanese (Albino Danza), abbiamo partecipato ad un concorso internazionale di cortometraggi (fiati corti), a Treviso, sul tema della donazione del midollo osseo. Faremo rivedere il balletto, durante le manifestazioni di Telethon 2014, nel cineteatro dell’oratorio di Desenzano.

A luglio abbiamo dato il via ad una campagna di raccolta fondi per un’attrezzatura che occorre al centro trasfusionale di Bergamo: ebbene, abbiamo raggiunto l’obiettivo, grazie ad un fondo che avevamo in cassa di 9.000 euro, ai 2.000 euro raccolti durante il concerto della Banda di Albino e ad una donazione, molto importante; così, siamo riusciti ad ordinare l’apparecchiatura e il prossimo 21 dicembre organizzeremo un concerto lirico (siamo ancora in fase di definizione), dove consegneremo ufficialmente ai rappresentanti del Centro trasfusionale dell’Ospedale di Bergamo la suddetta attrezzatura.

La richiesta, in verità, è quella di avere due attrezzature: ormai, una è in fase di acquisto, mentre per l’altra inizieremo da zero a raccogliere nuovi fondi; il costo di ognuna è di 13.000 euro, pertanto durante il concerto inizieremo a raccogliere i fondi necessari.

Finito la seconda attrezzatura, ci dedicheremo alla raccolta di altri dei fondi che, tramite donatori, arriveranno a costituire la base per delle borse di studio da destinare a biologi, che andranno ad affiancarsi al Centro trasfusionale.

Ultimamente, abbiamo avuto un incontro a Monza con un’altra realtà di benefattori, la “Fondazione Lele Forever”, che ricorda Gabriele, anch’esso deceduto per una grave forma di leucemia. Questi volontari hanno costruito una casa, denominata appunto “Casa di Lele e Lory”, come la “Casa del Sole” della Paolo Belli di Bergamo.

A tal proposito, ci siamo recati a Monza con la nostra Unità Mobile e, raccontando il suo significato, abbiamo ricevuto forti apprezzamenti, a tal punto che pare il prossimo loro progetto sarà quello di costituire anche per Monza una Unità Mobile come la nostra.

Intanto, prende il via la nuova raccolta di adesioni di futuri donatori di midollo osseo: la qual cosa ci sta molto a cuore, spero che il numero sia alto, sarebbe per noi un bel regalo di Natale, visto che è proprio quest’anno ricorre il quinto anniversario della scomparsa di Federica.

Nel 2015, infine, presteremo ancora grande attenzione ai giovani: è in programma, infatti, l’organizzazione di una manifestazione tutta per loro, nel mese di maggio, che dovrebbe vedere la partecipazione anche del complesso bandistico di Albino, del centro Polispecialistico di Albino, della Polisportiva Desenzanese ed di altre associazioni

 

A.M.