Termoidraulica sul gradino più alto

Dopo due sconfitte in finale questa volta la squadra targata Maffeis si riscatta e finalmente si impone su “Le Rotaie”

Si è conclusa venerdì 27 giugno l’ edizione 2014 del Notturno di calcio a sette giocatori intitolato alla memoria di Roby, Fabio e Andrea Bonfanti e organizzato dalla “San Bernardino”. L’esito della finale sancisce il trionfo della “Termoidraulica Bonfanti” che riscatta così le delusioni degli anni scorsi ma è gran successo anche e soprattutto dal punto di vista organizzativo di cui avevano peraltro già dato atto il mese scorso.

 

Inevitabile però rimarcare la buona riuscita della manifestazione condita da consensi e apprezzamenti che ripagano dell’ impegno profuso nel corso di un intero mese. Oltre alle ventiquattro squadre iscritte che, senza premi in denaro in palio, hanno esaltato l’idea dello sport che vuole essere soprattutto occasione di svago, c’è da segnalare anche il buon afflusso di pubblico che, pur dovendo far fronte a condizioni climatiche talvolta avverse e alla molteplicità di appuntamenti offerti in questa estate, ha animato per tutto giugno l’ Oratorio di Semonte che è riuscito ad essere punto di riferimento per addetti ai lavori e sportivi appassionati; a essi i ragazzi dell’ organizzazione rivolgono i propri ringraziamenti nella speranza di non averli mai delusi e nella certezza che su loro potrà contare anche per gli anni futuri dopo aver superato più che brillantemente anche questa prova organizzativa dopo quella sul campo relativa alla permanenza nel “gruppo A”.

Lasciando da parte il successo organizzativo, bisogna ore dare la giusta gloria anche a chi è uscito vincitore dai match disputati sul campetto di Semonte partendo dalla finale di consolazione fra “Oone – Casnigo”, sfortunata protagonista di una semifinale al cardiopalma, e “Bar Lando – Ardesio” che arrivava però all’ impegno privo di diversi elementi in quanto impegnati in un altro torneo nella stessa serata. Dopo la vittoria dei primi che si meritavano anche il premio riservato al miglior portiere e assegnato al giovane Geremia Lavorgna, si arrivava all’atto conclusivo fra “Le Rotaie – Gazzaniga ” e “Termoidraulica Bonfanti – Colzate”.

Finale attesissima in quanto vedeva ancora una volta contrapposte le contendenti degli ultimi due anni con successo in entrambe le occasioni de “Le Rotaie”, già vincitrici anche della edizione ancora precedente; questa volta la squadra capitanata da Guglielmo Ghilardi (per tutti Guli), semontese che tiene sempre molto al “suo” torneo, doveva però inchinarsi di fronte alla squadra allestita e guidata dal factotum Massimo Maffeis che, pur avendo cambiato denominazione, poteva ancora contare sui migliori elementi mostrati nel corso degli anni precedenti. Gara indirizzata nel corso del primo tempo dalla doppietta dell’ultimo arrivato Jacopo Mazza cui facevano seguito il rigore trasformato da Matteo Bonomi, il gol del capocannoniere Alessandro Andreoletti che chiudeva pertanto a diciotto centri vincendo anche il premio di miglior giocatore e la spettacolare rovesciata di Andrea Maffeis da incorniciare come gol più bello dell’intero torneo per un 5-0 parziale, senza dubbio esagerato ma che non dava spazio a appelli nonostante il tentativo di rimonta degli avversari che andavano in gol due volte con Roberto Birolini e una con Marco Martinelli per un finale di gara ancora ricco di emozioni.

Finiva quindi con la “Termoidraulica Bonfanti” che alzava il cielo il trofeo consegnatole dalla signora Lory Ghilardi mentre prendeva parte alle premiazioni anche l’ex-atalantino Fabio Gallo, ospite della serata conclusiva a testimoniare il successo riscosso dalla manifestazione che premia quindi non solo i vincitori ma anche i ragazzi della San Bernardino che, sull’onda di tali risultati, non possono che dare appuntamento all’anno venturo sottolineando quanto ogni singola squadra partecipante sia sempre ingrediente fondamentale nella preparazione di questo gustoso appuntamento di inizio estate.

Luca Gualdi