Grande soddisfazione alla Fondazione Honegger RSA di Albino. La Dott.ssa Tiziana Mosso, direttore sanitario della struttura, nell’ambito dell’11° Convegno Nazionale SIPI (Società Italiana di Psicologia dell’Invecchiamento), ha ricevuto, a Milano, il Premio “Cesa Bianchi”.
Il premio, alla sua prima edizione, rende onore allo psicologo e neuropsichiatra prof. Marcello Cesa-Bianchi, scomparso nel marzo scorso all’età di 92 anni. Padre fondatore della psicologia scientifico-umanistica in ambito medico, Cesa Bianchi era considerato la personalità più rappresentativa della psicologia accademica italiana del secondo Novecento. Inoltre, è stato fondatore e direttore dell’Istituto di psicologia e delle Scuole di specializzazione in psicologia e psicologia clinica della facoltà Medica dell’Università degli Studi di Milano, di cui era professore emerito.
Ebbene, come non congratularsi con la Dott.ssa Tiziana Mosso. Appena lanciato, il premio “Cesa Bianchi” è stato assegnato proprio a lei; peraltro, con note di merito che sono state sottolineate da tutti i partecipanti al convegno.
Il premio le è stato assegnato per un particolare studio, dal titolo “Il cielo per terra”: un’esperienza ludico-teatrale fra anziani con demenza e bambini della scuola materna”. Questa la motivazione della giuria: “uno studio originale, di forte rilevanza scientifica ed applicativa, con buona chiarezza espositiva, con un tema che è in continuità rispetto ad una delle linee di ricerche sviluppate sulla psicologia dell’invecchiamento dal prof. Marcello Cesa Bianchi”.
Il progetto teatrale “Il cielo per terra” è una delle iniziative avviate dalla Fondazione Honegger RSA con il Comune di Albino, inserite nel più ampio progetto “Dementia Friendly Community”. Un’esperienza ludico-teatrale, che ha visto la partecipazione di 19 anziani con demenza (15 donne e 4 maschi), ospiti della RSA, suddivisi in 3 gruppi, che hanno partecipato a cinque incontri, a cadenza settimanale, della durata di un’ora ciascuno, con altrettanti gruppi di bambini (complessivamente 47 bambini, di 5 anni di età) della scuola materna, guidati dalle loro maestre, da un educatore della RSA e da una regista-attrice. Durante gli incontri, gli anziani hanno migliorato il tono dell’umore e della interazione verbale, mentre i bambini hanno espresso sentimenti positivi, rilevati anche tramite disegni.
“E’ il giusto premio alla professionalità e competenza della nostra direttrice sanitaria – afferma il presidente della Fondazione Honegger RSA Tiziano Vedovati – Ma, di riflesso, è un riconoscimento che qualifica anche la nostra Fondazione, che ha al suo interno altri importanti professionisti”.

Ti.Pi.