Durante i primi giorni di scuola con la protezione civile ho imparato molte cose importanti che al momento possono sembrare “stupide” ma se messe in pratica, possono salvare la vita a te e a chi ti sta vicino.

Per esempio se qualcuno si sente male ci hanno insegnato come chiamare i soccorsi al più presto oppure se ci si trova un ferito cercare di tranquillizzarlo e non agitarlo. Queste giornate organizzate dalla protezione civile e dalla nostra scuola, mi hanno interessato molto perché ho visto quanto i volontari hanno voglia di aiutare il prossimo e di trasmettere ai ragazzi e agli adulti il loro grande aiuto per tutti noi;

infatti tutte le persone che sono venute hanno dovuto lasciare la propria famiglia, le proprie case, il lavoro per parlarci del loro volontariato.

Oltre alle spiegazioni dei volontari abbiamo anche fatto e sperimentato attività pratiche. Mi è piaciuto montare le tende e lì ho pensato che magari qualche volta è più bello adattarsi e non vivere in una villa di lusso.

Un’altra attività che mi ha interessato molto è stata quella della radio dove abbiamo collegato persone di tutto il mondo con un piccolo, incredibile strumento.

Questo mi fa capire come dall’ingegno di un ragazzo, ovvero Marconi, l’inventore della radio, durante le tante emergenze, sono riusciti a salvare tantissime persone tramite la sua importante invenzione.

Mi è piaciuto tanto anche imparare a farsi seguire dai cani che ben addestrati, rimangono sempre fedeli e pronti a lavorare al fianco del padrone.

Tutte queste attività pratiche mi hanno aiutato, ma soprattutto ho pensato che dopotutto io in tenda ho dormito due notti mentre ci sono persone, i terremotati , ci devono vivere per mesi interi!

Da questa esperienza ho compreso che certe volte dovremmo valorizzare quello che abbiamo perché chi vive una calamità naturale come i cittadine di Amatrice, si trova a non avere più niente e nello stesso momento deve “tenere duro” e a “stringere i denti” per ricominciare a vivere.

Che esperienza fantastica!!

I ragazzi della scuola S.Anna ringraziano di cuore tutti i volontari della Protezione Civile e il Sindaco che l’ultimo giorno ha assegnato a ciascuno di loro l’attestato di “Volontario della Protezione Civile”.

 

Gli alunni della classe 1^ della scuola secondaria di 1° grado