Un inverno sulle piste da sci

Il modo giusto per cominciare il nuovo anno? Anzi, il modo migliore per cominciare a fare sport? Farlo con gli sci ai piedi. L’Italia – salvo occasionali, anche se entusiasmanti, exploit (l’emiliano Giuliano Razzoli, campione olimpico, docet…) – ha perso da tempo quell’essere “vincente”, che contraddistingueva la tradizione italiana, come ai tempi della formidabile coppia tricolore Alberto Tomba – Deborah Compagnoni. Si dice che manchi una base dalla quale partire e dalla quale far crescere e coltivare nel modo giusto un vivaio che assicuri un futuro all’altezza in questo sport. Si dice che manchino le strutture per avviare stage e meeting promozionali di sci alpino e nordico. Si dice che manchino i denari per attivare corsi di sci, soprattutto partendo dalle scuole dell’obbligo. Ecco spiegato il perchè, senza i nostri rappresentati costantemente ad alto livello, austriaci, svizzeri e americani la fanno da padrone da diversi anni. Ma certamente a breve dovrebbe verificarsi un’inversione di rotta. Crescono, infatti, gli sci club, i Comuni, le associazioni che promuovono corsi di sci. E chissà che proprio qualche elemento interessante possa iniziare l’avvicinamento a questa disciplina grazie al CAI di Albino, una delle realtà più blasonate del diadema sportivo bergamasco. La società, infatti, a partire da sabato 16 gennaio organizza un corso di sci sulle piste degli Spiazzi di Gromo, uno “skirama” da sempre ambito e “gettonato”, forte di ottimi maestri di sci.

 

Si tratta del 50° corso organizzato dal CAI di Albino, a dimostrazione della lunga tradizione che lega gli amanti della montagna alla neve.

In totale, un impegno di sette sabati: sei lezioni di due ore ciascuna e una prova finale. Il corso ha un costo di 210 euro: comprende sei lezioni e una gara finale, impianti di risalita, trasporto in pullman, tesseramento CAI (solo se minorenni). Beh, non male.

Per maggiori informazioni e iscrizioni, contattare la sede CAI di Albino: 035 751624. Oppure Valentino Poli al 335.7487460

La sede del CAI di Albino è aperta al venerdì dalle 21 alle 22.30.

 

Luisa Pezzotta