La solidarietà corre anche sulle ruote di una Ferrari Testarossa. Richiamandosi ai valori fondanti del sodalizio automobilistico, che sottolineano l’importanza di dare ascolto alle urgenze che provengono dal tessuto sociale, la Scuderia Ferrari Club di Caprino Bergamasco, fra le tante iniziative solidali inserite nel calendario 2018, organizza per domenica 15 luglio, presso la Fondazione IPS “Cardinal Gusmini” di Vertova, un raduno ufficiale delle Ferrari. Chiaro l’obiettivo: permettere ad alcuni ospiti della Fondazione di poter salire gratuitamente su una rombante Ferrari per un giro turistico e, nel contempo, offrire questa opportunità anche agli appassionati del Cavallino Rampante “esterni” alla struttura, previa “offerta libera”.
In cabina di regia organizzativa c’è direttamente il presidente della Scuderia Ferrari Club di Caprino Bergamasco Paolo Magni, unitamente alla famiglia Zaninoni di Vertova, nella persona di Osvaldo e Giovanna, nonché della figlia Arianna che è segretaria del Ferrari Club bergamasco.
“L’idea del raduno – spiega Arianna Zaninoni – è partita da uno spunto proveniente dal Reparto Psichiatrico della Fondazione. Subito l’abbiamo accettata, perché in linea con i nostri doveri statutari, che prevedono anche una particolare attenzione verso il sociale, per sostenere iniziative di aiuto verso soggetti diversamente abili o progetti umanitari di assistenza e solidarietà. Così, ci siamo attivati e avviato la campagna informativa fra i nostri soci, inserendo l’evento nel programma 2018, quale raduno ufficiale della stagione. In tutto, saranno una trentina le Ferrari presenti a Vertova, e molte di queste, a rotazione, verranno impiegate per effettuare il giro turistico in paese, secondo un percorso prestabilito”.
Le Ferrari verranno messe in mostra in due aree: alcune nella piazzetta antistante la Sala Polivalente, altre sul parcheggio “basso” della Fondazione. Il punto di partenza dei “giri turistici” sarà allestito all’ingresso della Fondazione, in via San Carlo 30, dove sarà anche posizionato un grande arco gonfiabile della Scuderia Ferrari Club di Caprino Bergamasco.
“L’evento va al di là del suo aspetto sportivo – spiega il presidente della Fondazione IPS “Cardinal Gusmini” Stefano Testa – grazie al potente richiamo offerto dai mitici “bolidi rossi”, l’iniziativa guadagna valenze sociali, quale momento di aggregazione e sensibilizzazione della comunità sulle attività della Fondazione, in particolare delle Comunità Psichiatriche presenti al suo interno. Infatti, il ricavato del raduno delle “fuori serie” di Maranello verrà destinato proprio alle Comunità Psichiatriche. Il rapporto con il Ferrari Club di Caprino Bergamasco non è una novità per la Fondazione. Lo scorso anno avevamo chiesto un supporto a Giulio Carissimi, presidente onorario del Club, per organizzare la trasferta di un nostro ospite affetto da SLA alle prove del GP di Monza. In realtà, il Ferrari Club è andato ben oltre il supporto organizzativo, tanto da realizzare l’avveramento di un sogno: l’incontro con il pilota Kimi Raikkonen, che in quella occasione fece omaggio al nostro Ottavio F. della tuta indossata durante le prove”.
“La Ferrari, i piloti, il team: la Ferrari, per gli appassionati d’automobilismo, non è una semplice passione sportiva, ma una fede molto radicata – spiega il presidente Paolo Magni – E’ uno stile di vita. Il rombo dei motori è inconfondibile, unico. Quando in pista transita una “Rossa da Formula1” l’adrenalina sale al massimo. E quando in strada passa una “Rossa di serie” non si può fare a meno di voltarsi. Tecnologia avanzatissima, esportata e conosciuta in tutto il mondo. La Ferrari è un orgoglio per tutti gli Italiani. Cosa mai sarebbe la F.1 senza la partecipazione della Ferrari? Ma attenti, la “passione rossa” per il Team Ferrari, non ci fa dimenticare i nostri doveri verso il sociale. Ne sono testimoni i molti eventi a scopo benefico, portati a termine in questi 23 anni di storia, mirati a raccogliere fondi da destinare alle varie associazioni o agli enti che richiedono la nostra presenza”.
Quindi, tutti a Vertova, per ammirare le famose quattro-ruote della casa di Maranello, ma anche per sostenere le iniziative del Reparto Psichiatrico della Fondazione IPS “Cardinal Gusmini” di Vertova. L’appuntamento “in rosso” per i fans ferraristi è previsto per le 10.30. Qui, le “rosse” saranno in esposizione, per essere ammirate. Alle 11, poi, il via ai giri turistici.

T.P.