Venerdì 23 novembre, alle 20.30, presso la sala consiliare del Comune di Albano Sant’Alessandro, si terrà la presentazione del libro “Le Valli d’Argon. La natura, il paesaggio, i segni dell’uomo”, scritto da Renato Ferlinghetti, Arturo Arzuffi e Moris Lorenzi.
Il volume, edito dai quattro Comuni componenti il PLIS delle Valli d’Argon (Albano Sant’Alessandro, Cenate Sotto, San Paolo d’Argon e Torre de’ Roveri), è frutto di una lunga, meticolosa e accattivante ricerca di noti esperti nel settore naturalistico, ambientale e paesaggistico.
La pubblicazione ha il chiaro obiettivo di comunicare le ricchezze paesaggistiche, ambientali e naturalistiche del PLIS delle Valli d’Argon. Si tratta di un viaggio affascinante alla scoperta del territorio collinare, fra le forme del paesaggio, la flora e la fauna, gli animali e i loro habitat, le architetture rustiche e i luoghi di culto. Un percorso fra i tanti “luoghi della collina”: i boschi, i sentieri, le radure, le cime, gli itinerari. Con deviazioni nei Comuni ricompresi nell’area del PLIS, fra dimore di campagna, cascine rustiche, chiese campestri e oratori.
Un libro interessante, ricco e articolato, di facile lettura, ma ugualmente profondo nei significati, con un ricco carnet di fotografie, un corredo di materiale cartografico e ortografico, quest’ultimo veramente originale.
Un libro che associa le due valenze che da qualche tempo stanno animando l’attività del PLIS: la salvaguardia e la tutela dell’ambiente, ma anche la sua promozione e valorizzazione, per una fruizione completa.
Alla serata interverranno gli autori Renato Ferlinghetti, Arturo Arzuffi e Moris Lorenzi. E anche gli iniziatori del parco: Angelo Pecis, primo presidente del Parco; Raffaello Cattaneo, architetto paesaggista del Parco; e Giorgio Cortesi, presidente del Comitato PLIS dal 2006 al 2017. Come pure i sindaci dei quattro Comuni che ricadono nel PLIS: Maurizio Donisi di Albano Sant’Alessandro, Giosuè Berbenni di Cenate Sotto, Stefano Cortinovis di San Paolo d’Argon e Matteo Lebbolo di Torre de’ Roveri. Infine, il presidente del PLIS delle Valli d’Argon Alessio Biava.
“La Valle di Albano, o per meglio definirla, la Valle d’Argon, rappresenta per i cittadini di Albano Sant’Alessandro un tesoro da conservare e valorizzare – spiega il sindaco Maurizio Donisi – Da cinque anni alla guida del paese, non solo ci siamo adoperati perché la Valle rimanesse integra, ma ancor più che venisse valorizzata e vissuta. Questo il “pensiero comune” che i quattro paesi, con la convenzione firmata nel 2006, hanno deciso di “mettere nero su bianco”, costituendo il Plis delle Valli d’Argon. Oggi, arriva il libro sulle Valli, che rappresenta ancor di più l’amore che si nutre per questo territorio e sancisce la visione univoca dei quattro Comuni. Questo libro ci guida a conoscere meglio la natura di questi luoghi, e comprendere come “ogni paesaggio è frutto di un incontro fra uomo e natura, fra cultura e comunità,…”. Più che libro, mi piace chiamarlo “racconto”, perché la scrittura è appassionata e “narrata” con equilibrio, gli aspetti tecnici non sovrastano “il piacere del leggere”, risultando cos’ adatto al pubblico di ogni età”.

Ti.Pi.