Una APP per essere guidati alla scoperta delle specie arboree, dei punti di interesse storico e dei produttori che si rintracciano lungo la pista ciclo-pedonale della Valle Seriana. Si chiama “Mondo Biodiverso” ed è stata realizzata dagli studenti delle classi 3^L e 3^S dell’Isis “Oscar Romero” di Albino, nell’ambito del progetto didattico-formativo “Un mondo biodiverso è un mondo diverso”, co-finanziato da Fondazione Cariplo, Scuola21. Infatti, la APP è il risultato della “fase 4” del progetto, quella che prevedeva un’azione pratica in merito alle problematiche ambientali emerse durante le fasi precedenti di “esplorazione” (fase 1), “problematizzazione” (fase 2) e raccolta dei dati essenziali” (fase 3) sul tratto di pista-ciclopedonale analizzata.

La presentazione della nuova APP “Mondo Biodiverso” si è svolta lo scorso sabato 21 maggio, presso l’auditorium dell’Isis Oscar Romero, alla presenza del prof. Giancarlo Cavagna, del dirigente scolastico Prof.ssa Maria Peracchi, e degli stessi studenti delle classi 3^L e 3^S. Ne è scaturito un dibattito, in merito alle modalità di realizzazione dello strumento e alle possibili ricadute operative.

I contenuti della APP – spiega il referente del progetto, il docente di matematica Prof. Giancarlo Cavagna – riguardano i punti di interesse legati alla biodiversità delle specie arboree e delle fasce di vegetazione che accompagnano il fiume sia i luoghi storicamente rilevanti dislocati lungo il tratto esaminato di pista ciclo-pedonale, ad Albino. Inoltre, si possono conoscere alcune realtà produttive locali che aderiscono ai “Mercati Agricoli e Non Solo”, promossi dalla rete di economia solidale bergamasca “Cittadinanza Sostenibile”. La navigazione consente di accedere a tre sezioni, in cui sarà possibile vedere sulla mappa i punti di interesse (POI) suddivisi per: punti biodiversità, punti storici, punti produttori locali. Per migliorare la navigazione è presente anche una visualizzazione a lista per i POI. Ogni POI, inoltre, avrà una pagina dedicata, in cui sarà possibile trovare informazioni specifiche, immagini, video. Oltre alle informazioni, sui POI è disponibile anche una sezione dedicata con le informazioni generali sul percorso nella sua totalità. La APP sincronizza tutte le sue informazioni con un database online, per permettere una facile gestione delle informazioni e il loro costante aggiornamento”.

Protagonisti dell’applicazione sono stati gli studenti, che hanno sviluppato e organizzato le informazioni relative ai POI, caricandole nel database e testandone la fruibilità. Per questo, hanno seguito un corso di formazione tecnica tenuto dal programmatore (web3king di Albino) che ha seguito tutte le fasi del progetto.

E’ facile scaricare la APP su tablet o smartphone. Basta digitare nello store di riferimento le parole chiave “Mondo biodiverso”.

L’applicazione è scaricabile gratuitamente – continua il prof. Cavagna – L’auspicio è che qualche realtà locale, come amministrazioni comunali, associazioni, scuole, raccolgano quanto fatto per ampliarlo, approfondirlo, utilizzandolo per percorsi turistici, itinerari naturalistici, lezioni “dal vivo” con le classi”.

 

Ti.Pi.