Tanti bambini, con i loro genitori, e anche con zii e nonni al seguito. Tutti sorridenti, contenti, in cammino, con il loro zainetto, lungo i sentieri che si dipanano sopra Casale, per partecipare ad una giornata di solidarietà e di sensibilizzazione per la “Scuola dell’Infanzia Valle del Lujo – Beata Pierina Morosini” di Fiobbio. E così è stato domenica 23 settembre, quando, in collaborazione con i volontari della parrocchia del Sacro Cuore di Casale e il Gruppo Culturale “Amici di Casale”, i responsabili della scuola intervallare hanno organizzato, peraltro con grande successo di partecipanti, la “Camminata per la Scuola dell’Infanzia Valle del Lujo – Beata Pierina Morosini”, una manifestazione podistica “ludico-motoria”, aperta a tutti, che ha rappresentato l’occasione per iniziare “alla grande”, in modo festoso e condiviso, il nuovo anno scolastico.
Certo, tanti bambini della scuola, ma anche “ex”, che l’avevano frequentata anni prima: tutti felici, tutti impegnati nella camminata. A corredo, tanti colori, girandole, passeggini, coriandoli, ma soprattutto chiacchiere e commenti lungo il percorso, sorrisi e risate: tutto questo, in allegria e amicizia, ha accompagnato il lungo “serpentone” lungo il “Sentiero del Castagno”, appena sopra la frazione, dentro i boschi, fra le radure.
Proprio al “Parco del Castagno, una sosta per una veloce merenda corroborante, e poi ritorno in frazione. Anche qui, davanti alla chiesa parrocchiale, una sosta, per prepararsi alla Messa. “E’ stata l’occasione per affidare a Dio le nostre famiglie e i nostri bambini, offrendo il nostro meraviglioso e delicato compito di genitori ed educatori”, hanno detto gli organizzatori.
La giornata, poi, si è conclusa con un pranzo conviviale, cui sono seguito tanti giochi, che hanno coinvolto le famiglie. “È stato un semplice momento per stare insieme, divertirsi, conoscersi e condividere l’immenso valore dei nostri bambini – continuano gli organizzatori – Un grande grazie è rivolto a tutti coloro che hanno partecipato e collaborato, rendendo piacevole e divertente l’inizio di un vero e proprio cammino: quello della nostra scuola”.

P.S.