Anche quest’anno si è concluso con la consueta “Castagnata” di fine stagione, il progetto “Orti di Comenduno”, attivato in collaborazione tra le comunità “Deinos” e “Perani” di Fiobbio, i volontari del territorio e il GS Abele Marinelli, volto a verificare le possibilità terapeutiche, riabilitative ed educative di soggetti con disabilità psichica attraverso il contatto con la natura e l’orticoltura.
Un enorme “grazie” va ai volontari, in particolare a Sandro, Alessandro e Anita, che da anni partecipano attivamente al progetto di orticoltura, coinvolgendo e guidando gli ospiti delle comunità per tutta la sua durata, mettendo la loro esperienza a servizio dei soggetti con disabilità, offrendo grande attenzione e cura nella relazione. Volontari che ogni anno organizzano, in collaborazione con le comunità, la “Castagnata”, intesa come festa di chiusura della stagione degli orti, alla quale sono invitati anche gli ospiti del Centro Diurno Disabili di Albino e Nembro.
Anche in questa occasione di festa l’ambiente degli orti è stato, con tutte le sue opportunità, i suoi colori e i suoi sapori d’autunno, un luogo dove i soggetti con diverse disabilità cognitive hanno potuto fare esperienza di condivisione e socializzazione.
Arrivederci quindi alla prossima primavera, quando, stivali ai piedi e guanti alle mani, ripartirà questa bellissima avventura!

I volontari del GS Marinelli