Domenica, 8 dicembre, alle ore 16,30, la Corale Santa Cecilia di Albino, ha il piacere di invitarvi alla tradizionale elevazione musicale presso la Chiesa Prepositurale di San Giuliano .
Tra i brani proposti quest’anno verrà eseguito il Requiem di Giacomo Puccini, preghiera per fagotto, coro a 4 voci miste ed organo. Il brano venne scritto in un solo giorno per commemorare adeguatamente il quarto anniversario della scomparsa del grande compositore. Fu eseguito dal coro della Scala al termine dell’ufficio funebre il 27 gennaio 1905, nella cappella della casa di riposo “G.Verdi”di Milano.
Seguiranno due brani particolarmente vivaci e gioiosi, composti dal nostro maestro Angelo Cattaneo:” Jubilate Deo” e “Regina Coeli” .
Per entrare nello spirito natalizio presenteremo tre canti natalizi popolari: “Orsù pastori” di origine tedesca
“Presepio” canto popolare francese e “L’inno degli angeli” canto popolare svedese.
Quest’anno abbiamo voluto dedicare uno spazio particolare al compositore Bepi de Marzi che è un autore non solo di canti di montagna ma anche sacri e didattici. e composizioni “Signore delle cime” e “Maria Lassù” ne sono una sintesi estrema. Sono brani apparentemente semplici da imparare, ma per ottenere la giusta espressività nell’esecuzione hanno richiesto molto impegno.
Si aggiunge il brano “Stelutis alpinis” del compositore friulano Arturo Zardini che con questo struggente canto in dialetto friulano esprime il dolore e le sofferenze dei caduti della prima guerra mondiale.
Eseguiremo poi del celeberrimo compositore W. A. Mozart: “Alleluia” (K47) mottetto per coro a 4 voci miste, fagotto ed organo, festoso inno frutto del genio precoce e scritto a soli 12 anni; “Sanctus e Benedictus” tratto dalla “Spatzen Messe” (K220) in italiano “messa dei passeri” per coro, fagotto organo e solista.
Concluderemo l’elevazione con la celebre composizione di Andrea Castelli “Supplica a Maria per la pace nel mondo”.
Forse mai come oggi sentiamo vivo il bisogno di pace nel mondo, una pace autentica che scaturisca dal cuore, un desiderio di serenità e amore per non dover rivivere le tragedie di questi ultimi anni .
Con questo messaggio La Corale S. Cecilia ringrazia anticipatamente chi interverrà a questo momento musicale.