Una partita di calcio dalle valenze solidali

“Alè, alè, Atalanta alè”. Su questo grido, che esalta la Dea, un grande evento calcistico attende i tifosi della mitica Atalanta Bergamasca. Domenica prossima 28 aprile, infatti, dopo le consuete partite dei bambini dell’Oratorio (inizio previsto per le ore 17), il Club Amici dell’Atalanta “DeAlbì” nuovissimo “covo” di tifosi atalantini, che ha sede presso il Bar Bagaglino, organizza una speciale partita di calcio, che vedrà contrapporsi nella verde macchia del Campo Kennedy, proprio una formazione del “Clubdealbì” e la squadra dell’ATALANTA MASTER, una compagine super-titolata e blasonata, che annovera al suo interno da anni ex-giocatori dell’Atalanta, che hanno militato in prima squadra, portando con onore i suoi colori.

La cornice, come detto, sarà quella del Campo Kennedy di Albino, una delle “piazze” erbose più importanti e più belle della Bergamasca, ma soprattutto sede di una storia calcistica di prim’ordine, quella dell’Albinese prima e dell’Albinoleffe. Quindi, si attendono numerosi spettatori, che non potranno non spellarsi le mani per applaudire e fare il tifo per i loro beniamini a striscie nero-azzurre.

Chiaro l’obiettivo degli organizzatori, il Club Amici dell’Atalanta “De Albì”: intercettare e coinvolgere i soci del club nella partita e soprattutto richiamare al Campo Kennedy i bambini ed i genitori, per assistere a questo importate evento sportivo, che da tempo non si vedeva nella cittadina albinese.

Al termine della partita, i soci del club nero-azzurro, i non soci  e anche alcuni giocatori della squadra dell’Atalanta Master parteciperanno ad cena di beneficenza, organizzata dalla delegazione della Croce Rossa della Val Gandino e Media Valle Seriana, presso il ristorante “Al Ponte” di Albino. Durante la cena, infatti, è previsto un momento solidale: verranno battute all’asta alcune maglie autografate dai giocatori dell’Atalanta Bergamasca. I fondi raccolti durante la cena andranno a sostenere le spese necessarie per l’acquisto di una nuova ambulanza, sempre più necessaria per tutta la popolazione della Val Seriana.

Per la cronaca, l’ambito di competenza della delegazione Val Gandino della CRI coinvolge Albino, Pradalunga, Cene, Gazzaniga, Fiorano al Serio, Colzate, Vertova e, appunto, la Val Gandino, dove la delegazione ha sede a Casnigo.

“Ogni giorno rispondiamo a sempre maggiori richieste di aiuto – spiega il presidente Filippo Servalli – E questo significa che lo sforzo economico richiesto ci costringe ad investire sempre maggiori risorse e mezzi. Ci troviamo quindi nella necessità di acquistare una nuova ambulanza in sostituzione di quella attualmente utilizzata. Abbiamo bisogno di una nuova ambulanza, più moderna, più funzionale, più attrezzata, per rispondere alle crescenti esigenze e per continuare ad essere presenti sul territorio con massima operatività, efficienza e con i mezzi necessari ad ogni evenienza. Per riuscirci, abbiamo bisogno del supporto di tutti. Ecco, perché abbiamo lanciato l’”Operazione Nuova Ambulanza”: servono 60/70.000 euro, serve l’aiuto di tutti, per raccogliere i fondi necessari”.

Ma c’è di più. Il presidente del sodalizio nero-azzurro Cristiano Colombi e soci hanno in programma l’estrazione di una lotteria a premi, il cui ricavato andrà a sostenere le attività e i servizi dell’Associazione FEDERICA ALBERGONI ONLUS.

Per informazioni e prenotazioni, contattare il Club Amici dell’Atalanta “De Albì” (Cristiano Colombi: cell.345.2342795).

 

Gianni Birolini