Una ricca Quaresima per tutta la comunità

E’ ricca di significati e molto partecipata nelle sue celebrazioni la Quaresima della parrocchia di San Giorgio di Fiorano al Serio. Da sempre, infatti, la Quaresima è un momento forte per la comunità fioranese, un evento importante, per scoprire, all’interno di un cammino che sottolinea l’atteggiamento della penitenza, la vera gioia dei cristiani: l’Amore del Crocifisso Risorto. Un cammino impegnativo, d’altro canto, che chiede alla comunità disponibilità, tempo e partecipazione, ma pure energia, forza di volontà e apertura di cuore. E tutte queste dimensioni sono presenti nella comunità di Fiorano al Serio che, impegnata in un cammino di preghiera con le tradizionali “Via Crucis”, giunge preparata e rinforzata alla Settimana Santa.

Questi gli appuntamenti principali, organizzati dal parroco don Gimmi Rizzi, che andranno a coinvolgere tutta la comunità dei fedeli. Si parte il Giovedì Santo, 28 marzo, con la “Missa in coena domini”, alle 20.30: si vivrà l’intensità dell’Ultima Cena e la Lavanda dei Piedi, ricordando l’istituzione dell’Eucaristia. A seguire, la tradizionale adorazione notturna.

Il Venerdì Santo, 29 marzo, alle 15, “Actio liturgica”: è il momento della morte di Gesù. Verrà celebrata nella sobrietà la sua passione. In serata, “Via Crucis” per le vie del paese, con adorazione del Cristo Morto.

Sabato Santo, 30 marzo, alle 11, tradizionale benedizione delle uova: i bambini, ma anche i “grandi”, presenteranno all’altare, per la benedizione, cestini pieni di uova sode colorate. In serata, alle 21, “Veglia Pasquale”: verrà celebrata la “Madre di tutte le veglie”, la Messa solenne per eccellenza, la vittoria di Gesù sulla morte: nei riti della Luce, della Parola, del Battesimo e dell’Eucaristia.

Ed eccoci alla Domenica di Pasqua, 31 marzo: si celebra il Gesù Risorto. Le Messe seguono il normale svolgimento annuale delle Messe festive: alle 7.30, alle 10 e alle 18.

Da segnalare, che martedì 26 marzo, alle 20.30, è in programma la confessione per gli adulti; mentre mercoledì 27 marzo, alle 17, è fissato un momento comunitario per la confessione dei ragazzi.

 

Sara Nicoli