Una stagione 2014…sul palcoscenico bergamasco

Sarà ancora una stagione impegnativa, ma certamente gratificante, quella che attende la Compagnia Teatro Stabile Dilettale “Città di Albino”. Sempre attenta a proporre copioni di un certo livello, frutto di una ricerca delle commedie degli autori bergamaschi più interessanti e coinvolgenti, la compagnia diretta da Roberto Moroni sale sul palcoscenico 2014 con una simpatica commedia, dal titolo “L’Anetì di bèi risulì”, di Renzo Avogadri (detto “ol Rasghì”), commediografo dialettale bergamasco, con la quale si esibirà in diversi teatri della Bergamasca.

“Tanti gli apprezzamenti avuti nelle varie rassegne autunnali – sottolinea lo scenografo e attore della compagnia Amadio Bertocchi – Con il nuovo anno, riprende l’attività della Compagnia Teatro Stabile Dialettale “Città di Albino”, che si preannuncia avvincente. Presenteremo, quale commedia 2014, “L’Anetì di bèi risulì”, di Renzo Avogadri, questo anche per ricordare, ad un anno dalla sua scomparsa (27 gennaio 2013), il nostro caro direttore Dionisio Usubelli, che per oltre trent’anni ha saputo con impegno e dedizione regalarci il suo tempo per la buona riuscita di tutti i nostri spettacoli. Un doveroso riconoscimenti ad una persona cara e generosa, disponibile e attenta alla nostra esperienza”.

Ecco, il calendario degli spettacoli: sabato 1° febbraio (ore 21, cine-teatro Astra, di Calcio); sabato 15 febbraio (ore 21, teatro Serassi di Villa d’Almè, per la 24^ edizione della rassegna dialettale “Sereno Locatelli Milesi”); sabato 1° marzo (ore 20.30, cine-teatro parrocchiale di Fonteno); sabato 8 marzo (ore 20.30, auditorium del Credito Cooperativo Basso Sebino, a Capriolo (BS), nell’ambito della serata “Ridere fa bene alla salute”, organizzata dal Gruppo Pensionati di Capriolo); sabato 22 marzo (ore 21, cine-teatro dell’Oratorio di Mozzo); sabato 29 marzo (ore 20.30, teatro del Circolo Fratellanza di Casnigo).

“Siamo oltremodo felici per questo avvio di stagione teatrale – continua Amadio Bertocchi – Molte le richieste, a dimostrazione che il nostro progetto teatrale è positivo, ampiamente apprezzato dal pubblico, non solo albinese, ma anche della provincia. Il successo è frutto di un’attenta programmazione. Gli attori si ritrovano settimanalmente, impegnandosi con grande generosità durante le prove e dando prova di grande professionalità. E grande è il nostro regista Moroni, che ci dà sempre una forte carica e la giusta motivazione”.

Per informazioni, telefonare al 338.8410040

Ti.Pi.