Una stagione 2015 alla grande, e già si pensa al 2016

Tempo di bilanci per l’Associazione Storica Città di Albino (Astorica), attiva da alcuni anni sul territorio provinciale e in Italia, organizzando rievocazioni storiche, sfilate, spettacoli, attività didattiche, con qualche “uscita” anche all’estero.

 

Si avvicina la fine dell’anno e anche Astorica, come molte altre realtà associative, si appresta a tracciare il bilancio delle attività svolte durante il 2015, ma anche a definire il programma delle attività e dei progetti per il 2016.

Innanzitutto, l’anno che si sta concludendo è stato fervido di successi. Non per nulla, ha visto Astorica impegnata in ben 18 diversi eventi, alcuni dei quali ormai presenti in calendario da diversi anni, mentre altri invece sono stati svolti per la prima volta, peraltro riscuotendo apprezzamenti di critica e di pubblico.

L’evento che ha qualificato maggiormente la sua stagione sociale è stato senz’altro la rievocazione storico-religiosa della “Passione di Cristo”, svoltasi il 27 marzo, ad Albino; uno spettacolo di rilievo, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, composta da una prima parte, in quattro atti, presso il parco Alessandri, seguiti dalla Via Crucis, che ha accompagnato il Cristo sulla Via del Calvario, e culminata con la crocefissione, avvenuta nel parco Servalli, alla presenza di un pubblico molto numeroso che si è lasciato coinvolgere dal dramma della crocefissione.

Numerosi eventi durante l’anno, poi, hanno avuto come protagonista il Gruppo Danze Popolari che, su svariate piazze, ha coinvolto direttamente il pubblico, rendendolo partecipe e protagonista.

Da segnalare la partecipazione di Astorica alla rievocazione storica “Vall’Alta Medioevale”, il 3, 4 e 5 luglio scorso, durante la quale i suoi cavalieri hanno ingaggiato numerosi combattimenti con le spade e per due sere hanno rappresentato “il giudizio di Dio”, mettendo in scena il processo alla strega che, dopo un combattimento con spade e mazze infuocate, si è concluso con l’assoluzione della stessa.

La collaborazione con le associazioni “Per Albino” e “Mercato & Cittadinanza” si è concretizzata con la partecipazione dei figuranti di Astorica alla rappresentazione dello spettacolo “Moroni e la sua citta: un legame di successo”, finalizzato a far conoscere ed apprezzare la figura di Giovan Battista Moroni, il pittore di Albino che ha incantato la Royal Academy di Londra.

Fin quei la stagione 2015, vivace, ricca di iniziative, coinvolgente, foriera di grandi soddisfazioni. Ma già Astorica guarda al 2016, al programma per il prossimo anno.

Ebbene, Astorica ha già inserito in calendario tre importanti appuntamenti: innanzitutto, un’uscita oltrecortina, il 14 e 15 febbraio, infatti, sarà presente a Mentone, in Costa Azzurra (Francia), per l’inaugurazione della “Festa dei limoni”, alla presenza delle autorità francesi.

Il 18 marzo, invece, nuovo appuntamento con la rappresentazione della “Passione di Cristo”, sempre ad Albino, offrendo nuovi motivi di interesse e spunti di richiamo innovativi.

Il 7 luglio, poi, è prevista in calendario una rappresentazione storica, ambientata in epoca romana, presso il Park Hotel Paradiso & Golf Resort, di Peschiera del Garda.

Certamente, a queste date già programmate si aggiungeranno numerose altri eventi, che saranno di volta in volta inseriti nel calendario 2016, che sarà pubblicato sul sito www.astorica.it

 

Luisa Pezzotta